ISERNIA – Grande concerto di fine anno, all’auditorium l’evento di beneficenza

pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

EVENTO – Un concerto per concludere il 2018 all’insegna della solidarietà e della beneficenza.

Domenica 30 dicembre, alle ore 18, presso l’auditorium Unità d’Italia di Isernia si esibiranno Il Tratturo e l’Orchestra Giovanile Città d’Isernia per il “Grande concerto di fine anno”. Un evento organizzato dalla Proloco per raccogliere fondi da donare in beneficenza. L’ingresso, infatti, è gratuito ma si potranno effettuare offerte volontarie, i soldi raccolti verranno poi donati all’Afasev.

“Per la serata del 30 all’auditorium abbiamo scelto di fare un repertorio fatto di danze: tarantelle, pizziche e spallate. – ha spiegato Mauro Gioielli, della etnoband Il Tratturo – Ci sarà con noi il gruppo della scuola di danza Scarpette Rosse di Campobasso, con delle danzatrici che eseguiranno queste danze popolari. Con noi ci sarà anche Eduardo Vessella, maestro di tamburi a cornice, specializzato proprio nei ritmi della taranta. Proporremo questo spettacolo anche perché lo scorso anno ci fu una serata del genere che ebbe un grande successo. Stiamo girando in varie regioni italiane ma ci teniamo molto a questo concerto di Isernia, sia perché siamo in casa sia perché è un concerto di solidarietà quindi speriamo nella generosità del pubblico”.

“Proporremo sicuramente Bohemian Rapsody – ha detto Nicola Graziano, codirettore dell’Orchestra Giovanile Città di Isernia – ma il nostro repertorio abbraccia tutti i generi, dalla musica classica al jazz, fino al rock. L’Orchestra è composta da 35 elementi, con una fascia d’età dagli 11 ai 35 anni. Ovviamente è aperto a chiunque voglia partecipare”.

Un evento al quale partecipare diventa importante anche dopo tutte le lamentele dei cittadini, che sui social network si sono hanno commentato il cartellone natalizio isernino.

“Invito la popolazione a iscriversi alla Proloco Isernia – ha detto Michele Freda, presidente della Proloco – Qui mancano le manifestazioni istituzionali che attirino la popolazione, noi abbiamo molte idee come la Canzone Italiana d’Autore che facevamo un po’ di tempo fa ma poi abbiamo perso perché non c’è collaborazione, da soli non si fa niente. La Pro loco dovrebbe essere fatta da giovani, con i ragazzi si potrebbero fare tante cose”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: