CRONACA – Gli fanno esplodere un petardo nel naso, vivo per miracolo: la storia del cane Peppino

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – La crudeltà degli uomini non si ferma neanche a Natale, a provarlo sulla propria pelle è stato il cane Peppino, così ribattezzato dai volontari dell’Apac di Campobasso che oggi si stanno prendendo cura di lui.

L’autore, o gli autori, del gesto restano ancora sconosciuti ma la dinamica sembra ormai essere chiara. Qualche giorno prima di Natale, qualcuno ha avvicinato il cane per infilargli un petardo nel naso che, una volta esploso, ha ovviamente lasciato Peppino in condizioni tragiche. L’animale ferito è stato ritrovato successivamente da Maria Luisa Ricciardi, volontaria dell’Associazione Protezione Animali Campobasso, in un bosco, dove vagava spaventato.

Adesso un veterinario si sta prendendo cura di lui e, fortunatamente, la situazione sembra essere migliorata.

“Dopo aver fatto diversi vetrini, è chiaro che non si tratta di un tumore. – hanno spiegato i volontari Apac – Molto probabilmente il povero Peppino ha avuto un trauma molto grave, la causa più plausibile è un petardo messo nel naso, in quanto i lembi di pelle erano tutti bruciati e si spiegherebbe anche il tipo di frammenti che rimanevano nella parte esposta. Non vogliamo pensare che qualcuno sia stato davvero capace di mettere un esplosivo nel naso di questo povero cane che magari si fidava, si è avvicinato per chiedere cibo e coccole e poi… Si è ritrovato a soffrire tantissimo vagando senza meta in un bosco per giorni (perché la ferita era di almeno qualche giorno). Solo immaginare una cosa del genere ci stringe il cuore e vorremmo far sì che possa dimenticare tutto”.

“Il nostro veterinario per il momento è positivo. – si legge sulla loro pagina Facebook – Non ci ha nascosto che la sua situazione è molto grave, il palato è in parte fratturato e non avrà filtri nasali che gli preverranno infezioni di sorta. Ma la chirurgia plastica sembra fattibile, chiudere in parte la ferita e dargli una vita dignitosa è una possibilità concreta che speriamo tanti ci aiuteranno a realizzare! Ringraziamo già chi ha pensato al nostro Peppino e ha mandato un pensiero per lui. Tra pulizia chirurgica, ricovero e medicine abbiamo già da pagare un po’… Lui sta capendo che ci sono persone buone che non gli farebbero mai del male, i suoi occhi parlano”.

Per aiutare Peppino: https://www.facebook.com/ASSOCIAZIONEPROTEZIONEANIMALICAMPOBASSO/ 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: