CAPODANNO – Torna a tuffarsi nelle acque gelide del Volturno, Di Carlo “Non c’è più umiltà”

Di Carlo Volturno
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana

COLLI A VOLTURNO – Stamattina 1° gennaio 2019, Gaetano Di Carlo, noncurante del vento freddo, è tornato a tuffarsi nelle gelide acque del Volturno.

L’appuntamento, ormai tradizionale, è all’altezza dell’allevamento ittico, lungo la statale tra il bivio di Colli e Rocchetta.

Sono 41 anni, ogni Capodanno, armato del solo costume, il 68enne fornellese, si tuffa nel fiume per misurarsi con se stesso ma, aspetto più significativo, per farsi avvolgere, come in un rito propiziatorio, da uno degli elementi naturali a lui più congeniali: l’acqua, principio di vita nonché elemento fondamentale. Una testimonianza di rispetto per la natura e tutto ciò che lo circonda.

“Il mondo sta cambiando, non c’è più umiltà. Cerco di spiegare da molto tempo il valore dell’umiltà, la gente che si guadagna il pane, dopo una giornata di lavoro, lo mangia con soddisfazione. -il messaggio di Gaetano Di Carlo-  Un tozzo di pane duro ma sudato con il sudore della propria fronte, è speciale, ma non riesco a far passare questo messaggio a quelle persone che comandano”. -conclude Di Carlo- Diamo valore alla vita, alla natura e cechiamo di rispettarla in tutti in modi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: