ISERNIA – Falso incidente per riscuotere soldi ma gli anziani non ci cascano: sventata una truffa

Truffa-anziani
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro

CRONACA – Torna la truffa del falso incidente per provare a riscuotere soldi ma, questa volta, ad avere la peggio sono stati i truffatori.

Sconosciuti, spacciandosi per avvocati, hanno telefonato a due coppie di anziani di Isernia con la richiesta di una somma di denaro per pagare le spese di presunti incidenti stradali in cui i figli delle vittime sarebbero incappati. Le vittime, dopo aver avvisato i truffatori di non credere alle loro parole, hanno chiamato i Carabinieri. I militari, prontamente intervenuti, hanno atteso insieme alle coppie di anziani che arrivassero ulteriori telefonate, che però non sono state effettuate. Grazie alla prontezza dimostrata dalle vittime, i truffatori non riuscivano a portare a compimento l’azione delittuosa.

Il Comando Provinciale di Isernia rinnova pertanto l’invito ai cittadini a porre maggiore attenzione allorquando ignoti interlocutori, spacciandosi per familiari o rappresentanti di Enti o Istituzioni, rivolgono tali richieste, facendo tesoro dei consigli che l’Arma da tempo offre, con particolare riferimento agli anziani che vivendo da soli risultano obiettivi maggiormente a rischio.

Si ricorda di non aprire la porta di casa agli sconosciuti anche se si qualificano come appartenenti alle forze dell’ordine, avvocati o dichiarino di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità (Enel, Inps, fornitura Gas, Telecom, etc.). Prima di farlo è necessario contattare un familiare ovvero il numero di emergenza “112”, i cui operatori provvederanno immediatamente ad inviare militari che forniranno la necessaria assistenza. È meglio un falso allarme che subire una truffa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: