POLITICA – Rischio implosione nella Lega, la Calenda si appella a un chiarimento immediato soprattutto con il coordinatore regionale Mazzuto

Pubblicità Molise Network
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro
franchitti interiors

CAMPOBASSO  – Le incomprensioni e lo scontro dialettico e politico tra il coordinatore regionale della Lega Luigi Mazzuto, attualmente assessore nella Giunta Toma e le due consigliere presenti in Consiglio regionale Aida Romagnuolo e Filomena Calenda si fa sempre più aspro.

Oggi si apre un’altra polemica. Ecco quanto rappresenta la Calenda.

“Apprendo dagli organi di informazione di contatti e adesioni in quota Lega, in particolare in provincia di Isernia. Ben felice che il nostro partito acquisisca sempre più consensi nella nostra regione; al contempo, però, mi duole sottolineare che in qualità di Consigliere regionale della Lega Salvini Molise sarebbe opportuno che venga informata su quanto stia accadendo. Credo sia arrivato il momento, da parte del coordinatore regionale, che venga fatta chiarezza sui ruoli e sulle dinamiche interne al partito. Se la mia presenza dovesse risultare troppo ingombrante o non voluta preferisco la schiettezza e il coraggio di dire la verità.

Dal momento della mia adesione alla Lega ho sempre lavorato per la crescita e l’affermazione del partito all’interno della nostra regione e, in particolare in provincia di Isernia, prima come semplice tesserata e successivamente ricoprendo una carica istituzionale. Ho la certezza di essermi impegnata quotidianamente per il bene dei nostri concittadini. Probabilmente la riconoscenza non fa parte dei principi della Lega molisana. Poco male. Ciò che mi preme di più sono gli interessi della nostra gente e, per quel che mi riguarda, vorrei comprendere se all’interno di tale partito sia ancora libera di poter esprimere le mie idee, se ci sia condivisione di intenti e, soprattutto, se non ci si basi solo su logiche politiche egoistiche e arrivistiche.

Credo nella condivisione delle idee e nel lavoro di squadra; sono fermamente convinta che ciò che accade all’interno di un partito politico debba avvenire alla luce del sole. Qualcuno mi spieghi perché alcuni esponenti della Lega Salvini Molise sembrano molto vicini a esponenti politici che rappresentano altri movimenti. Chi sono costoro? Fanno parte della Lega? Chissà se il presidente Salvini è al corrente di quanto sta accadendo in Molise. Non credo che se lo sapesse sarebbe contento. Questo tipo di politica rappresenta il passato, quel modus operandi che non piace agli elettori perché figlio di giochi di palazzo e tornaconti personali.

La Lega, invece, rappresenta la novità, il metterci la faccia, essere della Lega vuol dire essere trasparenti dinanzi alla società civile. E’ questo il partito a cui ho aderito. Chiedo, dunque, un chiarimento immediato e una presa di posizione forte da parte di chi è chiamato a mantenere le redini del partito in Molise. Sulla stampa sento parlare di orbita Lega, forse hanno ragione: la Lega in Molise è un pianeta che, però, sta implodendo a causa di chi, dall’interno, rema contro Salvini e, soprattutto, contro i molisani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: