EVENTO – Il drone salvavita ideato da due isernini volerà su Vinci, l’omaggio a Leonardo

5x1000 Neuromed
Black&berries Venafro
franchitti interiors
Assicurazioni Fabrizio Siravo

PISA –  ABzero, in collaborazione con UOS Immunoematologia e Trasfusione dell’ospedale di Pontedera e la direzione del museo leonardiano, omaggia Leonardo da Vinci a 500 anni dalla sua morte.

Il drone salvavita, ideato dai due isernini Giuseppe Tortora e Andrea Cannas, il 12 gennaio, alle 11.15, volerà dalla casa natale di Leonardo fino al museo a lui dedicato. Un volo completamente automatico nella magnifica cornice del borgo di Vinci, per omaggiare il genio più completo mai esistito, colui che per primo progettò macchine per volare.

ABzero, startup italiana spin off della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, incubata al Polo Tecnologico di Navacchio offre un sistema di trasporto di sangue, emoderivati e organi attraverso droni, garantendo la riduzione dei tempi di trasporto da un’ora fino a soli 10 minuti, aumenteranno la qualità di vita dei pazienti e consentendo notevoli risparmi per la sanità pubblica. Il servizio sarà infatti attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e garantirà una economicità, per le aziende sanitarie e gli ospedali, fino a 2000 euro per ogni singolo volo.

“ABzero – spiegano Giuseppe Tortora e Andrea Cannas – anche grazie al sostegno del programma POR-FESR della Regione Molise continua a migliorare le proprie tecnologie grazie ai finanziamenti ricevuti con un’attenzione speciale alla comunità. Nei prossimi 2 anni abbiamo in programma di investire 2.5 milioni di euro per lo sviluppo del nostro business applicando il know-how della ricerca italiana a prodotti innovativi industriali”.

“Abbiamo deciso di ospitare il volo del sistema ABzero – afferma la dott.ssa Roberta Barsanti direttrice del museo leonardiano e della casa natale di Leonardo – perché è un omaggio reale e concreto agli studi leonardiani che si rinnovano nella tecnologia dell’innovazione odierna e li riscoprono rendendoli attuali dopo 500 anni, nell’interesse di tutta la comunità”.

“Stiamo proseguendo la sperimentazione –  continua il dott. Fabrizio Niglio, direttore dell’Unità Operativa di Immunoematologia e Trasfusione a Pontedera (PI) – valutando l’impatto del volo sui globuli rossi e sulle piastrine nell’ambito della sperimentazione sottoscritta dalla direzione sanitaria degli ospedali di Pontedera e Volterra lo scorso dicembre, sotto la mia supervisione medica”.

“Crediamo –  concludono Giuseppe Tortora e Andrea Cannas – che questo evento dimostrativo, insieme alle celebrazioni che in tutta Italia si svolgeranno in onore di Leonardo in questo anno, possa portare un’eco importante per un progetto ad alto impatto sociale come ABzero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

SEGUICI SU FACEBOOK »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

SEGUICI SU FACEBOOK »

Pubblicità »

Pubblicità »