CULTURA – Progetto “Molise Flash”, presentato il programma

Progetto Molise Flash presentato il programma
5x1000 Neuromed
franchitti interiors
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro

CAMPOBASSO – Progetto “Molise flash” dal 26 gennaio al 28 febbraio. Dopo la presenza dello stesso Mccurry all’interno di Pojetika “Art Festival” la sua mostra “Icons” sarà ospitata negli spazi espositivi del Palazzo ex Gil.

L’evento, una vetrina internazionale di grandissimo pregio che richiamerà, come ha illustrato nella conferenza stampa di stamane  l’assessore alla cultura e al turismo Vincenzo Cotugno oltre 20 mila visitatori a Campobasso, richiede uno sforzo organizzativo e comunicativo di non poco conto tanto più che l’esposizione si inserisce all’interno di una programmazione per il 2019 completamente rivolta alla fotografia in occasione dell’Anno mondiale dedicato a quest’arte. Infatti oltre a Steve Mccurry sarà ospitata una personale di Tony Vaccaro e nell’edizione Poietika 2019 risulteranno in cartellone Letizia Battaglia e Pino Bertelli nomi di grandissimo rilievo del panorama internazionale di questo versante artistico. Un momento di grandissima importanza artistica, quindi, voluto dalla programmazione regionale in combinata tra l’assessore Cotugno e il presidente Toma finalizzata a per rilanciare l’immagine Molise attraverso un ‘arte molto suggestiva e l’attrazione mediante l’intervento e la partecipazione di grandi artisti internazionali.

E Mccurry è uno di questi che viaggerà nel mondo della rappresentazione fotografica insieme ad altri autori locali e di fama nazionale capaci di porre il Molise nelle mete da scoprire da visitare e quindi da apprezzare.

“Frequentiamo i grandi perché vogliamo – ha sottolineato il Governatore – che anche il Molise diventi grande. Avremo la curiosità di tutto il mondo questa mostra ci proietterà all’apice della cultura, questa è cultura e questa è la strada collegata al turismo. Staimo preparando altro anche i più grande se capiterà metterò e mi presenterò alla conferenza stampa di quell’evento evento in mutande gialle”

I contenuti della mostra comprendono

Laboratori fotografici con il coinvolgimento delle Asoociazioni del territorio sulle tecniche e sulla storia della fotografia rivolti alle fasce di età estremamented ampie dalle scuole elementari agli adulti

Convegni Tematici legati a singoli segmnmenti dell’arte fotografica foto di guerra foto artistiche storiche connesse alla tradizione etnoantropologica

Work shop e proiezioni di films dedicati al mondo della fotografia

Progetto di studio e recupero degli archivi fotografici regionali più significativi Trombetta in collaborazion con Alinari diFirenze, Legfra Pilone

Mostre parallele alla principale che racconta la storia il sistem di vita e la tradizione del Molise

“Questa ripeto è una straordinaria mostra – ha detto il Governatore – cento immagini di grande impatto emotivo che hanno girato il mondo e che il mondo riconosce il talento e la profondita in ogni particolarev la poesia e la guerra insieme gli sguardi di disperazione le lacrime i sorrisi dei bambini. Entrare nell’esposizione significa entrare attraversaee le frontiere e consoscere dav vicino un mondo complesso in profonda trasformazione La mostra inizia con una straordinaria serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia di sofferenza e di gioia di stupore e di ironia”.

L’assessore Cotugno ha voluto sottolineare la validità dell’iniziativa che insieme ad altre in fase di allestimento dovranno alzare l’asticella della programmazione nel settore cultura e turismo al di là delle polemiche che interessano poco in questo momento dove si sta tentando di ricostruire l’immagine della regione con l’obiettivo di portare gente in loco e quindi guidarla alla conoscenza del Molise in tutti i suoi contenuti storici ambientali culturali paesaggistici etc.

“E’ una vetrina molto ambiziosa quella che abbiamo preparato e l’abbiamo fatto perché ci crediamo, dobbiamo recuperare  molti ritardi del passato la nostra programmazione continua su questo binario, abbiamo la possibilità di mettere in esposizione il nostro patrimonio artistico che insieme ad ospiti al top a livello internazionale che ci servono anche da testimonial certamente contribuirà a far crescere il livello di interesse verso la nostra regione” Presenta alla conferenza stampa anche la presidente di Molise cultura la prof.ssa Presutti che con dovizia e grande abilità professionale ha presentato l’autore del progetto.

Il costo della manifestazione è di 43 mila euro, gli orari di apertura della mostra saranno dal martedì alla domenica con orari dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 17,00 alle ore 20,00 la Domenica e i festivi dalle ore 17,00 alle ore 20,00. Il costo dei biglietti è di 12 euro ridotto 10,00 euro, ridotto bambini 5 euro da 7 a 12 anni, ridotto scuole 5 euro e ridotto universitari 5 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »