POLITICA – Giunta regionale, tanto tuonò… che non piovve

DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO –  Tanto tuonò che non… piovve. Giunta regionale, cambiamenti poco o niente. Spostata solo qualche piccola delega dall’uno all’altro assessore.

La “Ferrari” cambia solo i tergicristalli per qualche turbolenza subita in questi otto mesi di navigazione, motore freni e altro tutto a posto, nessun tagliando da registrare. Toma dichiara che ora deve riprendere a correre più veloce.

Dopo dieci giorni di annunci paventando chissà cosa sarebbe dovuto succedere tutti in fila di nuovo come prima. Il presidente consolida il suo potere dopo la verifica con gli assessori e degli assessorati spostando solo qualche virgola sul suo dettame.

Stamattina in Consiglio regionale ha annunciato quanto ha pensato e deciso nei dieci giorni di riflessione tenendo per sé le deleghe che sin dall’inizio si è attribuito aumentando il peso del suo esercizio amministrativo e politico avocando a sé la Protezione civile di Nicola Cavaliere di Forza Italia, Enti locali di Luigi Mazzuto della Lega e Risorse umane di Vincenzo Niro dei Popolari per l’Italia. Queste vanno ad aggiungersi a Programmazione e politiche comunitarie, Cooperazione internazionale, Agenzie e Partecipate, Bilancio, Finanze e Patrimonio, Comunicazione, Ricostruzione post-sisma.

Cotugno, resta vicepresidente della Giunta regionale, non ha più Università, ricerca e innovazione, girate all’assessore Di Baggio, mentre conserva tutte le altre deleghe a cui si aggiunge semplificazione dei processi burocratici prima in carica a Vincenzo Niro che a sua volta prende ad amministrare il  Demanio regionale.

Il sottosegretario Quintino Pallante rimarrà al suo posto ma dagli accordi presi con il presidente Toma dovrà lasciare la presidenza della IV Commissione consiliare che andrà a Filomena Calenda della Lega. Pallante avrà funzioni più di alta responsabilità e di carico politico dovendo valutare tutto quanto arriva per la discussione del Consiglio regionale dovrà curare al massimo i rapporti tra il Governatore la Giunta e il Consiglio regionale e quindi i partiti che lo compongono e i rapporti con Svimez.

Stamane la comunicazione in Consiglio regionale in un clima abbastanza infuocato tra maggioranza e opposizione. Avvelenato dal riferimento sui costi della politica e quindi sull’indennità  mensile del presidente Toma che nella conferenza di fine anno ha rivelato che non sarebbe adeguata all’impegno richiesto e da qui è venuto fuori un vespaio di polemiche da cui  stesso Governatore Toma ha sparato a zero contro “il giacobinismo mediatico che punta solo a tagliare la testa del sistema politico e istituzionale a prescindere da meriti e demeriti contro chi si serve in maniera strumentale e quindi professionale dei istigando gli astanti del web quindi mistificando la realtà dei fatti”.

Il presidente della Giunta ha osservato come ci si serva sistematicamente di frasi riferite in modo ironico per portarle e metterle a bersaglio per colpire l’avversario politico. Ha fatto cenno poi Toma ai tanti rancorosi che attraverso l’anonimato celano giudizi che appartengono a frustati e vili a caccia di consensi, di personaggi fuori dalla politica respinti dall’elettorato. Un’arringa molto aspra che ha scatenato la reazione del portavoce di Cinque stelle Andrea Greco con il pubblico presente, quelli soprattutto dello Zuccherificio, che ha rumoreggiato e qui il Governatore ha abbandonato l’aula seguito da altri consigliere del centrodestra con sospensione dei lavori da parte del presidente Micone. I lavori sono ripresi sul commento ai provvedimenti presi da Toma sulla Giunta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: