VENAFRO – “Targa d’inciampo”, assegnata per particolari meriti all’ISISS “Giordano”

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

SCUOLA – Un altro importante riconoscimento per l’Istituto Statale “Antonio Giordano” di Venafro.

Per il Molise, il “Giordano” è stato scelto dal Miur, per collocare, all’esterno della sede scolastica in via Maiella, una delle cento “targhe d’inciampo” assegnate a cento scuole italiane che si sono distinte per particolari meriti su temi riguardanti i diritti umani.

In occasione della giornata internazionale per la commemorazione delle vittime dell’Olocausto -comunica in una nota la Dirigente Scolastica Carmela Concilio-, la nostra Scuola è stata inserita in una iniziativa promossa dal Miur, in collaborazione con l’Agenzia di stampa nazionale Dire, con il coinvolgimento, su tutto il territorio nazionale, di 100 Istituti Scolastici, con l’obiettivo di stimolare nei giovani una riflessione sul tema e preservarne la memoria. Ispirandosi al lavoro dell’artista tedesco Gunter Demning che diede il via all’opera di collocazione delle pietre d’inciampo, sono state realizzate delle targhe commemorative in materiale calpestabile consegnate nei giorni scorsi alle 100 scuole scelte dal Miur, per la collocazione negli spazi scelti dai dirigenti scolastici.  Per dare la giusta visibilità all’iniziativa e all’impegno della nostra Scuola, abbiamo pensato di organizzare per giovedì 24 gennaio 2019, a partire dalle ore 9,00, un momento pubblico di condivisione con studenti, docenti, comunità locale e istituzioni, con la sistemazione della targa commemorativa all’interno dell’Istituto”.

La cerimonia avverrà giovedì 24 gennaio 2019, a partire dalle ore 9, con un evento pubblico. Un programma molto significativo che prevede una «corsa campestre per la memoria verso il futuro».

L’idea -affermano docenti e studenti del Giordano– è di affermare la vita che continua nonostante tutti i tentativi perpetrati nel corso dei secoli, lo sterminio degli Ebrei come altre popolazioni, con genocidi e massacri. Lo sport ha la capacità di celebrare la nostra umanità, superando le distinzioni di religione, di credo e di cultura”.

A seguire, intorno alle ore 9,30, la posa della “Targa d’inciampo”, assegnata dal Miur con la presenza di una rappresentanza della comunità ebraica di Napoli, il sindaco di Venafro Alfredo Ricci e le massime autorità militari regionali. Dopo la posa della targa all’esterno della scuola, si inaugurerà “l’aula della memoria” nell’aula magna “Nicandro De Rosa” della sede centrale di via Maiella. Gli studenti del “Giordano” reciteranno poesie e si esibiranno in canti della tradizione ebraica. La “Giornata della Memoria” organizzata al “Giordano” si concluderà con un interessante documento realizzato dagli studenti dal titolo «Dalla memoria della Shoah ad una integrazione dei diritti».

“Dobbiamo far sì, che questa giornata, oltre ad essere un evento importante per rammentare la crudele avversione verso il popolo ebraico nel XX Secolo, sia anche un importante momento di riflessione e di presa di coscienza della crudeltà e della banalità, con cui l’uomo ha violato e viola il suo simile”, -concludono gli organizzatori della manifestazione-.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: