NUOTO – 3° Coppa Tokyo, buon test per la Hidro Sport. Presente anche Pompeo Barbieri

Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro
Pubblicità Molise Network
franchitti interiors

SPORT – La piscina di Campodipietra è stato teatro dell’ultima tappa invernale della coppa Tokyo, valida come prova tempi per tutti gli atleti delle categorie ragazzi, juniores, cadetti e seniores.

Ancora una volta gli atleti giallo-blu hanno fornito prestazioni di rilievo in questo primo loro appuntamento dell’anno solare, che fa da preludio ad un periodo di gare sempre più impegnative ed importanti, che culmineranno con la disputa dei campionati italiani giovanili nel mese di marzo.

Ad arricchire di contenuti questo appuntamento è stata senza dubbio la presenza di Pompeo Barbieri, atleta paralimpico della Hidro Sport, che è sceso in acqua per 3 volte e si è regalato 3 qualificazioni per i Campionati Italiani Assoluti con ottime performances nei 50 e 100 stile libero (51”02 e 1’54”24) , ma soprattutto nei 50 farfalla nuotati in 53”99 che lo proiettano in questo momento al 4° posto del ranking europeo e al 6° di quello mondiale; grande partecipazione e supporto da parte di tutto il pubblico e degli altri atleti presenti in vasca, che hanno ammirato questo formidabile atleta esibirsi in acqua a questi livelli.

La cronaca delle gare femminili ha visto invece Federica Caruso capace di regalarsi la gioia della qualificazione nella gara dei 50 rana, vinti con il record personale di 33”20 e sfiorando anche il limite nei 50 farfalla nuotati in 28”63.

Ma sono stati molti gli atleti in grado di migliorare i propri primati personali tra cui spiccano il 29”06 di Alisia D’agnone sui 50 stile libero, seguita da Benedetta Mucci in 29”11 e Giorgia Picciano in 29”99; quest’ultima è stata protagonista di una strepitosa prova nei 200 dorso che l’ha portata ad un passo dal tempo limite di qualificazione, straordinario e di ottimo spessore il suo 2’26”87.

Buone le prove di Fiorella Colanzi autrice di 2’10”49 nei 200 stile libero e 1’05”64 nei 100 farfalla, nuovi primati personali; così come Vincenza Mastrangelo si è migliorata ancora nella prova degli 800 stile libero chiusi in 9’49”14 e Michela Storto doppietta e qualità cronometrica nei 50-100 dorso vinti rispettivamente in 31”55 e 1’07”10; positiva anche Benedetta Sangregorio nei 100 misti vinti in 1’10”72.

In campo maschile Emanuele Perlino si conferma su standard di buon livello, manca di 6 centesimi il tempo richiesto nei 50 stile libero (24”43) e vince i 100 misti in 1’02”53 ed i 100 stile in 52”82, gara in cui Edoardo Varriano si distingue con il suo 56”54 e Antonio Mascilongo fa il personale in 58”33 poco dopo aver abbassato di oltre un secondo il suo “personale” nei 400 stile (4’26”04).

Si aggiudicano buone vittorie anche Giovanni Oriente nei 1500 stile (18’11”35), Luca Giuliano nei 50 e 200 dorso (29”86-2’16”81) e Giuseppe Borrelli nei 100 farfalla (1’01”59).

Questo test è servito ad atleti e tecnici per verificare la preparazione in vista del periodo più importante di stagione, saranno infatti 2 mesi di appuntamenti sempre più impegnativi nei quali si cercherà di impinguare il numero di atleti qualificati ai campionati italiani (al momento sono già ben 5!) e consentire a tutti i componenti di migliorare i propri limiti personali e continuare a sostenere ed inseguire i loro obiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: