EVENTO – Un Convegno a Jelsi per ribadire quanto Giuseppe Tedeschi ha speso per l’accoglienza

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

JELSI – “Soccorre accogliere includere ed integrare mettiamo in pratica gli insegnamenti di Giuseppe” è il titolo dell’iniziativa promossa a Jelsi dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Associazione Giuseppe Tedeschi, Cooperativa Sociale Hayet, Pax Christi Molise, CGIL Molise, Libera e ANPI, sabato 2 febbraio, in occasione del 43° anniversario dell’assassinio di Padre Giuseppe Tedeschi, morto in Argentina nel 1976.

Josè Tedeschi nella favela di Villa Itatì accoglieva profughi e rifugiati, aiutava i poveri ed educava i ragazzi, insegnava loro un mestiere e lottava con i diseredati affinché fosse loro riconosciuta la dignità di esseri umani.

“Oggi avvertiamo la necessità di ribadire il valore dei diritti umani per tutti in contrasto con ogni forma di razzismo, xenofobia, violenza, persecuzione, discriminazione, negazione della libertà, oppressione e sfruttamento.

Seguendo gli insegnamenti e l’esempio di José Tedeschi lo ribadiremo a partire dalle 15,30 nella Sala Convegni “G. Santella” a Jelsi perché da questo piccolo borgo del Molise possa accendersi un lume di speranza per chi crede e lotta per un mondo più giusto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: