VENAFRO – Porte aperte all’Infopoint M5s, Nola e Testamento incontrano i cittadini

faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

POLITICA – Questa mattina a Venafro, di fronte alla Palazzina Liberty, si è tenuto l’Infopoint del Movimento 5 Stelle.

Il Consigliere regionale Vittorio Nola e la deputata Rosalba Testamento hanno accolto i cittadini per discutere di argomenti di attualità. I più gettonati sono stati ambiente e sanità, due problemi che preoccupano non poco la popolazione venafrana, insieme ovviamente a Reddito di Cittadinanza e Quota 100.

“Oggi abbiamo fatto il punto su tutte le nuove misure che il Governo ha varato, – ha detto Nola – abbiamo illustrato soprattutto il Reddito di cittadinanza e Quota 100, che rappresentano le occasioni per rimettere in moto la nostra economia, anche locale. Abbiamo affrontato i due temi strategici, cioè la nuova missione da affidare all’ospedale SS. Rosario di Venafro, o meglio presidio sanitario, e dato che incontreremo il ministro Costa, lunedì a Pietraroia, sarà occasione per invitarlo a Venafro e fare il punto sull’inquinamento e ragionare sul nuovo Piano Rifiuti 2019. La riapertura degli ambulatori all’ospedale equivale a rimettere in moto una fabbrica, per avere un territorio attrattivo bisogna pensare a scuole, ospedali e sicurezza pubblica, insieme ai trasporti. Infatti un altro argomento è quello dei treni bimodali per velocizzare il trasporto, in particolare su Roma. Il prossimo progetto per il territorio sarà l’aggancio con l’Autostrada del Sole, ormai è evidente a tutti che le due porte del Molise devono avere le stesse opportunità e devono essere collegate da una superstrada veloce”.

Dunque, sono molti i progetti che i pentastellati hanno in cantiere, soprattutto per quanto riguarda l’istruzione, come ha spiegato la Testamento, membro della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione.

“Il Miur ha finanziato in Molise 5 progetti riguardanti il Piano Nazionale della digitalizzazione, – ha spiegato la deputata – i fondi andranno a due scuole di Venafro, Vinchiaturo, Campobasso e Sant’Elia a Pianisi. Per quanto riguarda l’istruzione sono tantissimi i progetti che stiamo portando avanti, alcuni riguardano le assunzioni di personale e di docenti. In Commissione Cultura stiamo discutendo della nostra proposta di abbassare a 22 gli alunni per classe, 20 se è presente uno studente diversamente abile, in modo da aumentare le cattedre. Quindi, manovre per cambiare il comparto scuole e ridare dignità alla scuola pubblica”.

Intanto, questa mattina a Venafro c’è anche la raccolta firme per dare sostegno al ministro Matteo Salvini a seguito del caso Diciotti.

“Niente da dire. – commenta la Testamento – Per quanto mi riguarda la richiesta di condanna è pretestuosa, la sua è stata una scelta politica, tra l’altro condivisa in quel momento da tutti i ministri, anche da Conte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: