REGIONE – Legge sulla montagna, fusione delle tre società esistenti di cui alcune Partecipate

pista da sci campitello
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Coniglio regionale apertosi questo pomeriggio con un minuto di raccoglimento per ricordare la figura dell’ex Consigliere regionale, già Presidente della Provincia di Isernia, Domenico Pellegrino.

“Professionista affermato –ha detto Micone-, politico apprezzato per equilibrio e disponibilità, amministratore attento e lungimirante, Pellegrino ha saputo dare un contributo rilevante e qualificante alla crescita socio-economica del Molise”.

La consigliera, poi, Filomena Calenda ha chiesto e ottenuto dall’Aula l’iscrizione al primo punto all’ordine del giorno, e quindi la sua immediata discussione, della proposta di legge n. 46 di iniziativa della Giunta regionale avente ad oggetto le “modifiche alla legge regionale n. 5 del 26 marzo 2015: “manifestazioni storico-culturali e tutela del benessere animale” e ss.mm.ii”. Ha illustrato all’Aula la proposta di legge lo stesso Consigliere Filomena Calenda, quale relatore del provvedimento che trattiamo in altra pagina del giornale.

Il Consiglio ha quindi iniziato l’esame della proposta di legge n. 45 di iniziativa della Giunta regionale concernete la “riduzione numerica degli organismi partecipati dalla regione Molise attraverso un intervento di fusione mediante incorporazione ai sensi degli art. 2501 e seguenti del cc.

Ha illustrato la pdl il relatore, Consigliere Andrea Di Lucente, che ha evidenziato come la stessa prevede la riduzione numerica degli organismi partecipati della Regione Molise attraverso un processo di fusione mediante l’incorporazione tra l’incorporante, Funivie del Molise spa, e l’incorporante, Campitello Matese Spa e Korai srl in liquidazione, determinando l’estinzione di queste ultime e la contestuale sostituzione delle stesse società incorporate.

La pdl quindi sancisce al primo articolo l’autorizzazione a tale fusione sottolineandone i benefici legati all’economicità dell’operazione grazie ad una riduzione dei costi di gestione.

“Il nuovo soggetto giuridico –ha rilevato ancora Di Lucente– che risulterebbe dalle operazioni di fusione potrebbe, infatti, beneficiare, oltre che di un patrimonio di dimensioni maggiori, anche dell’assicurazione sulla conservazione del valore aggregato dei fattori produttivi, senza abbandonare l’originaria finalità della tutela degli interessi pubblici”.

Sono intervenuti per esprimere le rispettive posizioni in merito, i Consiglieri De Chirico, Iorio, Manzo, Calenda, Primiani, Nola, Greco, Fanelli e l’Assessore Cotugno. Ha concluso il confronto il Presidente della Regione Toma. La pdl è stata approvata a maggioranza con il voto contrario dei consiglieri De Chirico, Fontana, Greco, Manzo, Nola, Primiani e l’astensione dei Consiglieri Fanelli e Iorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: