CALCIO – Il Campobasso a Savignano per continuare la serie positiva che dura da 13 gare

Black&berries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Pubblicità Molise Network
franchitti interiors

CAMPOBASSO – Definire con due parole il calendario del girone F: senza tregua.

Non servirebbero altri termini per inquadrare la mole e la costanza delle partite giocate ogni tre giorni da un mese a questa parte.

Se al recupero con la Sangiustese aggiungiamo (l’eventuale) recupero in casa del Francavilla, il Campobasso non si fermerebbe mai giocando a ripetizione tre gare ogni quindici giorni da qui alla fine del campionato. Giovedì sapremo se il ricorso dell’avvocato Chiacchio, in merito alla gara di Francavilla, verrà accolto o meno dalla Corte Federale.

Per l’infrasettimanale valevole per la 27^ giornata di campionato sembra tutto pronto per i rossoblù che viaggeranno alla volta di Savignano sul Rubicone, in piena Romagna. Il campo da gioco sarà quello del vicino comune di Martorano, dove il Campobasso, contro il Romagna Centro, prese cinque sberle due anni fa per quella che verrà ricordata come una delle sconfitte più pesanti mai registrate da cent’anni a questa parte.
I gialloblù di mister Farneti arrivano dalla sconfitta per 2-1 contro il Pineto e da un pareggio casalingo che ha visto i romagnoli impattare 1-1 contro la terza in classifica Notaresco. Per niente facile l’impegno in terra romagnola, le bocche di fuoco rossoblù si scontreranno con la migliore difesa del girone che ha subito 24 reti, seconda solo al Cesena, 9 delle quali tra le mura amiche.
In casa Bagatti, dopo la netta vittoria nel derby, il morale è alle stelle. Saranno tutti a disposizione del mister modenese escluso il terzino Calzola, ancora alle prese con un fastidioso infortunio muscolare. Per l’occasione è stato convocato Martino dalla juniores di mister Piccirilli. Nella partita di Savignano sono arruolabili anche Sposito e Giacobbe che con l’ammonizione di domenica sconteranno la diffida nella prossima gara di Pineto. La formazione che scenderà in campo rispecchierà l’ossatura di base studiata da Massimo Bagatti, il solito 4-3-3 che vedrà probabilmente il ritorno di La Barba sulla fascia sinistra con Antonelli avanzato al posto di Islamaj. Per il resto undici di partenza con Sposito, Marchetti, Magri, Lo Bello, La Barba, Danucci, Antonelli, Di Lauri, Giacobbe, Cogliati, Alessandro con Musetti a scalpitare per la staffetta. A dirigere Savignanese-Campobasso sarà Ilaria Bianchini di Terni, fischio d’inizio alle 14.30.
                                                                                                                                          Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: