CRONACA – Autore di furti in appartamenti, cantieri edili e in una chiesa. Ai “domiciliari” un 27enne

squadra-mobile
Black&berries Venafro
Pubblicità Molise Network
Assicurazioni Fabrizio Siravo
franchitti interiors

CAMPOBASSO – Arresti domiciliari eseguiti dalla Squadra Mobile del capoluogo regionale per un 27enne campobassano D.R.S. resosi autore di vari furti in città.

La misura cautelare è stata  disposta dal Gip di Campobasso su richiesta della Procura della Repubblica.

Gli atti predatori, sei accertati, sono stati perpetrati all’interno di abitazioni e pertinenze delle stesse in immobili in costruzione e depositi di materiale edile e nella sacrestia di una chiesa.  Gli accertamenti condotti dalla squadra mobile della Questura di Campobasso e della Stazione Carabinieri di Ripalimosani hanno permesso di ricostruire i comportamenti dell’indagato sulla base dei quali il Gip del Tribunale di Campobasso su richiesta della locale Procura ha adottato la misura cautelare sopra indicata.

Il modo con cui l’indagato ha agito è consistito nell’accedere in tali ambienti anche previa effrazione delle porte d’ingresso e delle altre misure di protezione e nell’impossessarsi di beni di varia natura e tra essi attrezzature da lavoro ed utensili elettromeccanici, penumatici completi di cerchi per autovettura, telefoni cellulari e gasolio per auto trazione, sempre approfittando della momentanea assenza dei proprietari. Vittima degli atti predatori è stato anche un parroco al quale veniva sottratto il telefono cellulare mentre il prelato predisponeva un aiuto consistente in generi alimentari, richiesta di aiuto, rivoltagli dall’autore del gesto che si rivelava essere il pretesto per l’apprensione dei beni sottratti.

Il complesso dell’attività investigativa svolta nella conseguente ricostruzione dei plurimi episodi si inserisce nel contesto delle linee di intervento della Procura della Repubblica che ha promosso linee guida che tendono al contrasto della criminalità diffusa ed in particolare dei furti e dei reati in materia di stupefacenti fenomeni questi che piu’ di altro incidono negativamente sul livello di sicurezza reale e percepito dalla nostra città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: