VENAFRO – Istituita la commissione “Deco”, c’è anche il nuovo logo

venafro deco
franchitti interiors
Black&berries Venafro
Pubblicità Molise Network
Assicurazioni Fabrizio Siravo

AGROALIMENTARE – Presso il Comune di Venafro è stato istituita la commissione De.C.O. (Denominazione comunale di origine).

Era stata deliberata nel 2014 ma non era stata mai concretamente avviata. Adesso l’Amministrazione comunale ha messo a punto il Regolamento per la valorizzazione delle attività agro-alimentari e artigianali tradizionali locali, istituendo la nuova “De.C.O.” (Denominazione comunale di origine).

Nei giorni scorsi si è riunita per la prima volta la commissione apposita presieduta dalla dott.ssa Angelamaria Tommasone, Assessore alle Politiche sociali, Personale, Polizia Municipale, Turismo e composta da: Alberto Chiacchiari, delegato della Pro Loco di Venafro, Nicola Vettese, delegato del Parco Regionale dell’Ulivo, Francesco Martino, delegato della Condotta Slow Food “Alto Volturno” e Ferdinando Alterio, in qualità di esperto.

“La “De.C.O.” è uno strumento attraverso il quale, con una semplice delibera comunale il Sindaco certifica la provenienza di ogni prodotto della sua terra. E’ il riconoscimento della tipicità di quei tanti prodotti agroalimentari che non rientrano, per motivi diversi, in altre forme di tutela. Una maniera per legare un prodotto alla sua terra, al suo Comune, al luogo dove esso si produce da sempre. Protagonista di questa “certificazione” di tipicità, che è essenzialmente un mezzo di promozione, è il comune. Il vero ‘giacimento’ del Paese è costituito infatti dalla grandissima ricchezza di culture, di usi, di tradizioni che si possono incontrare negli oltre ottomila Comuni di ogni parte d’Italia. Tra i ‘giacimenti’ più preziosi c’è di sicuro quello dei cibi, dei vini, delle mille e mille specialità della tradizione gastronomica locale. Non esiste posto, in Italia, dove manchi un esempio di questa nostra abitudine alla buona tavola, da sempre conosciuta e apprezzata anche all’estero. E’ una richiesta infinita, che chiede soltanto di essere valorizzata, e che può fornire opportunità economiche sorprendenti”.

Nella riunione del 14 è stato esaminato il Regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali è stato istituito un albo comunale delle produzioni agro-alimentari e un registro De.C.O., così come previsto dal Regolamento, è stato scelto il logo ed è stata predisposta la modulistica per segnalazione produzioni alimentari tipiche e per richiesta De.C.O.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
franchitti interiors

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: