REGIONE – Regionalismo differenziato, un coro di no in Consiglio

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Tutti contro il regionalismo differenziato avviato dalle tre Regioni del nord Lombardia Veneto e Emilia Romagna.

Sia il Consiglio regionale che ha aperto nella seduta di stamane a palazzo D’Aimmo una larga discussione sull’argomento con una serie di mozioni e ordini del giorno che i vecchi ex consiglieri  coordinati da Gaspare di Lisa.

Insomma una condivisione politica bipartizan che ovviamente tende a salvaguardare l’autonomia finanziaria e soprattutto il governo indipendente soprattutto su quelle materie come scuola sanità e servizi sociali che certamente potrebbero subire ulteriori tagli con conseguenze drastiche sui bisogni dei cittadini.

No quindi a un’Italia a due velocità con due diverse aree Nord e sud a diversa connotazione amministrativa nell’erogazione di servizi essenziali come quelli che riguardano la formazione dei ragazzi e l’ assistenza sanitaria.

I consiglieri che hanno preso la parola in aula dalla Fanelli a Iorio a ai Cinque stelle allo stesso Toma che l’ha definito una secessione ante litteram, hanno messo in evidenza il principio della complementarietà della sussidiarietà o meglio le Regioni più ricche devono aiutare quelle più povere evitando il pregiudizio spesso fuori controllo del “virtuoso” che tira avanti in una dimensione troppo egoistica a svantaggio di chi tenta da qui in avanti di riparare anche i danni del passato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: