POLITICA – Lega, Aida Romagnuolo e Filomena Calenda espulse. Le loro valutazioni per il futuro

Calenda Romagnuolo sfiduciano Mazzuto
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Le due consigliere regionali della Lega Aida Romagnuolo e Filomena Calenda sono fuori dal partito: espulse, come confermano le stesse.

L’incontro con Alessandro Panza arrivato dall’organizzazione nazionale della Lega si è risolto nel peggiore dei modi.

Evidentemente quanto esposto dalle due esponenti del Carroccio in Molise non è piaciuto allo stesso Panza come non era andato giù allo stesso Salvini qualche giorno fa tant’è che lo stesso “Comandante” aveva detto che le due consigliere non avrebbero dovuto parlare da li in avanti a nome della Lega. E la conferma di tanto si è avuto stasera con l’arrivo di Panza in Molise per l’incontro a quattro con Romagnuolo Calenda e Mazzuto dove le risultanze finali sono state quelle dell’espulsione.

Cosa significherà questo, che sono fuori del tutto dal partito, che dovranno espiare delle giornate di squalifica come accade nel calcio, che potrebbero esserci situazioni ancora di chiarimenti e di espiazione soprattutto se entra in campo il presidente Toma il più danneggiato da tutto questo se si considera che le due consigliere potrebbero non diciamo schierarsi con l’opposizione ma mettersi di traverso in maggioranza nelle questioni più importanti dalle decisioni che verranno affrontate in Consiglio soprattutto se dovessero fare gruppo con l’opposizione e con il malcontento di altri che comunque sono individuabili nel centrodestra.

Vedremo cosa succederà nelle prossime ore.

Intanto la Calenda e la Romagnuolo hanno “postato” esprimendo il loro disappunto che riportiamo nei virgolettati.

“Buonasera amici – comunica Filomena Caelnda –  è’ venuta a mancare la democrazia e il potere del popolo, Alessandro Panza è venuto in Molise, per comunicarci, la nostra ‘annunciata‘ espulsione dalla Lega. Mi dispiace per chi mi ha votato in un partito che non mi rappresenta più, dovevo capire, conoscendo il coordinatore che sarebbe finita male. Luigi Mazzuto ha anteposto la propria poltrona agli interessi del Molise. Continuero’ a lavorare come ho sempre fatto, il Consiglio Regionale da oggi ha nel suo interno due donne con gli attributi che per aver osato opporsi ad un sistema marcio, sono state espulse. Fiera di averlo fatto, a Mazzuto dico risolvi i problemi dei molisani che la poltrona traballerà e ti dovrai candidarti insieme alla tua grande squadra. Buona vita Salvini !!!!!! Calpestata la forma più elementare di democrazia”.

Aida Romagnuolo aggiunge.

“Comunico che io e la collega Calenda siamo state espulse dalla Lega senza appello, per il solo motivo di aver contestato il coordinatore regionale Mazzuto per “totale e accertata inadeguatezza”. Assessore esterno, Mazzuto non è stato mai votato dal popolo molisano. Come assessore esterno, Mazzuto grava sulle tasche dei cittadini molisani per circa 150 mila euro all’anno. Ovvero 750 mila euro per l’intera legislatura. Ma così non sarà e presto dovrà andare a casa. Una spesa enorme inaccettabile per i tanti disoccupati molisani e, un’offesa per i tanti giovani che lasciano il Molise per andare all’estero. Adesso in Consiglio Regionale del Molise, qualcuno dovrà  iniziare a ballare la tarantella, perché nulla sarà più come prima.

Avanti tutta, viva i molisani, viva il Molise”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: