CULTURA – A Macchiagodena si presenta “Eterni secondi”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Banca di credito cooperativo Isernia
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

MACCHIAGODENA – Sabato 9 marzo alle ore 18.00 nei locali del Castello medievale di Macchiagodena, nell’ambito del progetto “L’evento del mese”, ci sarà, in anteprima nazionale, la presentazione dell’ultimo libro di Rosario Esposito La Rossa “Eterni secondi – perdere è un’avventura meravigliosa”.

Rosario Esposito La Rossa è nato e cresciuto a Scampia, è un editore, scrittore e organizzatore teatrale. Ha pubblicato il suo primo libro a 18 anni dal titolo “Al di là della neve” una raccolta di racconti su Scampia, uno sguardo critico, dall’interno, su uno dei quartieri martoriati dalla camorra dedicato al cugino Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, aggiudicandosi il Premio Fabrizio Romano 2007 e il Premio Giancarlo Siani 2008.

Il ricavato del suo secondo libro “Libera voce, speranze, delusioni e canzoni dei ragazzi di Napoli” è stato devoluto per la ricostruzione di “Cascina Arzilla” bene confiscato alla mafia in Piemonte. Il volume è stato realizzato in collaborazione con Libera, con la prefazione di Don Luigi Ciotti.

Nel 2010 pubblica il suo terzo libro, “Mostri” raccolta di 40 storie sui diritti umani. Nel 2011 pubblica “Sotto le ali dell’airone” volume all’insegna dello sport, che partendo dall’esperienza della scuola calcio Arci Scampia, tenta di raccontare un calcio diversa da quello moderno. Con questo volume si aggiudica il Premio UISP – Regione Campania.

Fiori D’Agave” è il suo penultimo lavoro. L’agave sboccia una sola volta nella vita, altre volte dopo 100 anni – spiega l’autore – I suoi fiori sono i più grandi del mondo, alti anche 9 metri. In queste pagine si racconta una Scampia che non fa notizia, l’umanità di un posto divenuto marchio”. Pagina dopo pagina, il volume (con introduzione del sindaco Luigi de Magistris), presenta una panoramica di storie sugli “invisibili”. Ragazzi, mamme, detenuti, tossici, bambini, spacciatori e maestri tracciano la resilienza di un quartiere che prova scrollarsi il passato di dosso.

Nel 2007 fonda a Scampia, insieme a Maddalena Stornaiuolo, l’associazione Vo.di.Sca (acronimo di “Voci di Scampia”) in memoria di suo cugino, Antonio Landieri.

Sempre a Scampia, ha fondato la “Fabbrica dei Pizzini della Legalità” raccogliendo oltre ventimila volumi da tutta l’Italia in solo 18 mesi.

Nel 2013 fonda la squadra di rugby Scampia Rugby Football Club.

È ideatore del progetto Fattorie Vodisca, progetto di agricoltura sociale nel quartiere Chiaiano, oltre 2,5 ettari di terra dove si producono marmellate e miele artigianale.

Attualmente dirige il marchio Made in Scampia, progetto di imprenditoria giovanile che produce a Scampia, con il sostegno degli artigiani e della popolazione locale prodotti enogastronomici e culturali a prezzi popolari.

Oggi è istruttore di calcio presso la Scuola Calcio Arci Scampia, tra le realtà italiane con il maggior numero di iscritti, oltre 500.

Nel 2016 è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, dal presidente Sergio Mattarella, per essersi contraddistinto per l’impegno nella solidarietà, nell’integrazione, nella legalità e per il contrasto alla violenza.

Nel suo nuovo libro racconta storie di sport, di sconfitte, di riscatto: da Dorando Petri, ad Andres Escobar, a Joseph Mwepu, il calciatore della famosa punizione al contrario.

Storie, quindi, che vanno al di là dello sport e si inseriscono in un contesto di diritti sociali e di territori dove la sconfitta, che è di casa, deve essere vista come l’obiettivo per lottare e migliorare le proprie condizioni di vita.

“E’ un momento di confronto con un giovane che cresciuto in una difficile realtà come quella di Scampia non si è limitato come fanno in tanti anche dalle nostre parti a dire – qui non si può fare nulla – ma si è rimboccato le maniche e ha lavorato con dedizione e costanza per  il bene della sua comunità”. Commenta il sindaco di Macchiagodena Felice Ciccone.

L’Assessore alla Cultura Luciana Ruscitto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: