REGIONE – Cinque stelle, nuova proposta di legge sulla Polizia locale

angelo primiani
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Polizia locale un servizio da riformare modernizzare e ottimizzare ancorato ad una legge del 1990 tale da fronteggiare le nuove esigenze di sicurezza urbana secondo quando richiedono i cittadini.

Una  proposta di legge in tal senso è stata elaborata dal gruppo dei Cinque stelle presente in Consiglio regionale e quindi messa all’ordine dei giorni dei prossimi lavori dell’assise di via IV Novembre.

“Quanto studiato – spiega  in consigliere regionale Angelo Primiani – vuole incentivare il coordinamento e l’associazionismo tra enti locali, così da creare dei Servizi e dei Corpi di Polizia locale, anche a livello intercomunale, che possano erogare prestazioni specialistiche ed efficienti anche nei piccoli comuni. E sono lieto di poterla annunciare a pochi giorni dalla festa regionale della Polizia Locale che si terrà a Petrella Tifernina, in onore di San Sebastiano Martire”.

“Il controllo della viabilità, la lotta alla microcriminalità, la tutela dell’ambiente, la protezione delle fasce deboli fino alla prevenzione e al primo soccorso al verificarsi di calamità naturali – continua ancora il Consigliere M5S – sono fenomeni che possono essere meglio affrontati attraverso un approccio sinergico ed integrato sul territorio. La Regione, attraverso una normativa puntuale e una dotazione finanziaria adeguata, deve, pertanto, favorire la trasformazione del ruolo delle polizie locali per elevare i livelli di efficienza, efficacia ed economicità del servizio erogato ai cittadini molisani”.

Tanti gli elementi di novità che la proposta di legge introduce:

“maggiore tutela per l’incolumità degli operatori mediante nuove modalità di organizzazione del lavoro, dei servizi e degli orari;

maggiore qualificazione degli agenti attraverso una formazione specialistica a seconda delle esigenze e delle dimensioni del Comune in cui operano;

nuovi strumenti operativi in dotazione ai Corpi che vanno dalle caratteristiche tecniche dei mezzi alle attrezzature in uso.

“Questa proposta di legge –  commenta ancora Angelo Primiani – rappresenta una base di partenza da approfondire e condividere con tutti gli operatori di Polizia locale, i Comuni e le organizzazioni sindacali, anche al fine di raccogliere ulteriori contributi e proposte migliorative del testo. Si tratta di un progetto di legge ambizioso e innovativo, con una dotazione finanziaria importante quantificabile in circa 700 mila euro l’anno per i prossimi tre anni, che auspichiamo di reperire non appena il bilancio di previsione arriverà all’esame del Consiglio regionale”.

“L’auspicio – conclude il portavoce del MoVimento 5 Stelle – è che in quella sede si riesca a intavolare una fattiva collaborazione con la Giunta e con tutti i gruppi politici, e che il provvedimento venga licenziato in tempi brevi, in modo da dare risposte concrete alle crescenti richieste di sicurezza che provengono dai nostri territori. Tale provvedimento – specifica Primiani – si pone in parallelo al più ampio progetto di riforma della “Legge Quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale” che sta portando avanti, a livello nazionale, il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, Carlo Sibilia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: