CALCIO – Arriva la Vastese, al Campobasso servono punti per mettersi a un riparo sicuro

Assicurazioni Fabrizio Siravo
Pubblicità Molise Network
Black&berries Venafro
franchitti interiors

CAMPOBASSO – Mancano otto domeniche per arrivare al 5 maggio. Soltanto allora potremo chiudere il registro e tirare le somme di una stagione che può riservare ancora qualche sorpresa.

Dopo la pausa forzata di tutta la Serie D per permettere lo svolgimento del Torneo giovanile di Viareggio, ritorna il girone F che stavolta vedrà il Lupo impegnato in casa al cospetto di una Vastese che non riesce a trovare pace. A Selvapiana domenica gli undici rossoblù daranno la caccia ai tre punti che mancano da quattro giornate. Tre punti che sarebbero fondamentali per compiere un passo ulteriore verso quella salvezza tranquilla tanto agognata sin da inizio stagione. La nuova società di Corso Vittorio Emanuele si porta dietro fardelli non propri, sicuramente difficili da digerire e non vede l’ora di archiviare il campionato in corso.

L’ennesima batosta lasciata in dote dal duo De Lucia-Leone riguarda il terzo punto di penalizzazione per la stagione 2018/2019. Proprio due giorni fa è arrivata la news relativa ad una vertenza lasciata scadere dalla vecchia società, poi prontamente coperta dall’attuale dirigenza campobassana. Il Campobasso, in ogni caso, ha annunciato ricorso contro la decisione della lega che lo vede, al momento, “declassato” a 38 punti rispetto ai 41 conquistati sul campo.
Tornando alla partita, la Vastese scenderà in Molise dopo il cambio in panchina. Con una vittoria in dieci partite, dopo la sconfitta di Pineto, mister Montani è stato sostituito da Aldo Papagni, chiamato a salvare una squadra partita con tutt’altro obiettivo. Assenza pesante  di giornata sarà quella del capocannoniere biancorosso Vito Leonetti, bomber con ben 14 gol all’attivo, espulso nell’ultima giornata contro il Pineto. Tra gli abruzzesi sono due gli ex: Nicola Fiore, pochi mesi in rossoblù nel 2015, e Pietro Maria Del Duca, centrale di difesa titolare nella scorsa stagione.
 
In quel di Selvapiana sembra essere tutto tranquillo, voglia di riscatto e nervosismo agonistico sono le parole che più si addicono all’umore dello spogliatoio rossoblù. In quattordici giorni si è lavorato su testa e gambe, oltre che sulla tattica, cercando di dimenticare le ultime prestazioni non esaltanti. Mister Bagatti avrà l’intera rosa a disposizione. non si escludono colpi di scena soprattutto in difesa dopo la remuntada subita a Montegiorgio. Se Sposito partirà tra i pali, uno tra Marchetti e Magri potrebbe lasciar spazio a Tommasini. La Barba e Lo Bello agiranno sulle fasce, Danucci, Di Lauri e Antonelli a centrocampo in appoggio a Giacobbe, Alessandro e Cogliati con bomber Musetti pronto alla staffetta.
Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: