ISERNIA – Defibrillatore rubato al “Veneziale”, recuperato dai Carabinieri. Nei guai un 40enne

ISERNIA - Defibrillatore rubato al Veneziale, recuperato dai Carabinieri. Nei guai un 40enne
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro
franchitti interiors
Pubblicità Molise Network

CRONACA – Recuperato dai Carabinieri di Isernia il defibrillatore rubato dal centro trasfusionale dell’ospedale “F.Veneziale”. Denunciato un 40enne per ricettazione.

Il defibrillatore era stato asportato in corsia a cavallo delle scorse festività Natalizie, quando il personale sanitario del centro trasfusionale, nel corso di un pomeriggio particolarmente impegnativo, si accorse che ignoti lo avevano sottratto da un carrello di servizio.

Grazie all’intervento immediato dell’Arma locale, scattarono le prime indagini tese alla ricostruzione dell’evento, indagini che si sono concluse ieri con il sequestro del defibrillatore perfettamente integro, che un quarantenne abruzzese cercava di rivendere.

Tra i possibili acquirenti dell’apparecchio salvavita c’era un addetto al 118 che, insospettito, si è rivolto ai Carabinieri segnalando il tentativo di vendita, consentendo così ai militari di bloccare la ricettazione in corso e deferire l’uomo all’A.G. isernina per ricettazione aggravata.

I Carabinieri hanno già promosso quanto necessario per avviare le pratiche di dissequestro del defibrillatore, affinché sia restituito alla corsia ospedaliera dalla quale venne furtivamente asportato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

error: