ISERNIA – Presidenza del consiglio comunale, i Popolari: da oggi avremo mani libere

comune isernia
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
DR 5.0 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro

AMMINISTRAZIONE – Non si placano le polemiche ad Isernia sulla questione Presidenza dell’Assise civica cittadina. Nella seduta di ieri è arrivata a conclusione la questione della decadenza o meno del Presidenza del Consiglio ed elezione della nuova. Come è noto il parere del Ministero dell’Interno era per la soluzione negativa. Questo assunto non ha mai convinto il Gruppo dei Popolari e la consigliera Rita Formichelli. Da qui la richiesta degli stessi per la convocazione del Consiglio comunale.

“Orbene, coloro che sostenevano la tesi ministeriale oggi non possono più avere questo alibi – fanno notare dal gruppo dei Popolari -. Infatti, nella seduta di ieri, è stato richiesto, sul punto e prima di ogni altra attività, il parere del Segretario Generale, istituzionalmente deputato a garantire la legittimità degli atti del Comune. Egli ha fatto, elegantemente, a pezzi il parere ministeriale in quanto non correttamente riferito alla questione all’esame del Consiglio comunale, al quale ha rimesso la corretta soluzione del quesito. Liberi, quindi, i consiglieri, soprattutto quelli convinti dal parere sin dal primo momento, da ogni vincolo di ossequio al Ministero dell’Interno”.

“Per farla breve – si legge ancora nella nota dei Popolari -, attorno all’argomento si è formata una consistente maggioranza a favore della tesi negativa della decadenza. Evidentemente c’è stato un ripensamento clamoroso sugli intendimenti espressi con la votazione del nuovo Statuto, che ha fissato a 30 mesi la durata della carica Presidenziale. E sia così, il Gruppo dei Popolari rispetta la volontà consiliare formatasi, ma non può non rimanerne sorpresa. Rimane la constatazione che, in verità, la decadenza nei fatti è avvenuta, ma una volontà politica maggioritaria e variegata ha superato ogni senso di rispetto per lo Statuto, votato dagli stessi Consiglieri, inapplicabile solo per questa parte, mentre per il resto è tutto applicabile”.

Dunque, “non si sa ancora bene a cosa vuole approdare la logica dei numeri in termini di risultati politici ancora da venire, oltre quello molto significativo di ieri. Solo il tempo lo potrà dire. Ma, a questo punto, è lecito ribadire che i Popolari di Isernia non cercano poltrone! Conservano la posizione nella maggioranza in Consiglio, a meno di una espulsione, ma lo fanno con la libertà di pensiero, con l’attenzione agli interessi della Città, anche se ciò dovesse comportare valutazioni critiche e contrarie. D’altra parte, la vita di questa Presidenza del Consiglio è davvero particolare: nasce da una elezione illegittima, contraria allo Statuto; prosegue su basi illegittime, contrarie allo Statuto, con tutto il rispetto della maggioranza che ieri ha stabilito che così è bene. E, a proposito, qualche “tazebao” cittadino nei giorni scorsi gridava agli “Immorali”! Farebbe piacere sapere chi sono!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: