POLITICA – Calenda e Romagnuolo rivendicano una verifica di maggioranza e lanciano minacce sul Bilancio

Calenda Romagnuolo Prima il Molise
Black&berries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

CAMPOBASSO – Prima il Molise: subito una verifica di maggioranza. E questo prima di designare i candidati sindaci di Campobasso e Termoli.

Fuori dai tavoli decisionali per la scelta dei sindaci di Campobasso e Termoli o il tentativo di tenerle lontane da essi attraverso atteggiamenti di intransigenza o incompatibilità addirittura visiva ha fatto imbestialire le due consigliere regionali ex Lega ora di “Prima il Molise” che avvertono a non tirare troppo la corda con questo tipo di comportamenti minacciando anche veti al Bilancio che a breve bisogna approvare.

Una presa di posizione  quest’ultima che potrebbe mettere in crisi la tenuta della maggioranza. E proprio su tanto lanciano chiari avvertimenti.

“Considerata la totale e perdurante mancanza di chiarezza che da mesi si trascina e si avverte all’interno del gruppo di maggioranza e, verificata la totale mancanza di un rapporto di condivisione  che veda protagonisti  tutti noi consiglieri regionali – puntualizzano le consigliere regionali Calenda e Romagnuolo -, si necessita nuovamente sottolineare che, per la totale mancanza di lealtà nei nostri confronti e soprattutto il proposito di dimenticare troppo spesso la nostra forza politica forte di due consiglieri regionali aventi diritto a voto, come Movimento “PRIMA IL MOLISE”.

Chiediamo,  prima di una qualsiasi  decisione che possa determinare la scelta dei candidati sindaci di Campobasso e Termoli, una immediata ed urgente verifica di maggioranza. Infatti, stiamo assistendo da giorni ad una specie di gioco a chi fa più i dispetti e, soprattutto all’incapacità di non saper tenere banco a chi in Giunta Regionale non ha neanche il suo voto. Come Movimento “PRIMA IL MOLISE” e quindi prima i molisani, questi continui atteggiamenti sconclusionati che si verificano a colpi di veti nei vari tavoli, tavolini e davanzali, stanno creando solo un terribile danno ai molisani, ai cittadini molisani e al nostro territorio.

Comportamenti inutili ed infantili, che dimostrano l’incapacità di non saper prendere di petto la situazione, che allontanano il nostro elettorato verso i nostri avversari e dimostrano come l’arma del ricatto a tutti i costi danneggia tutta la maggioranza e mette a rischio la tenuta del Governo regionale anche in vista dell’approvazione del bilancio. Per adesso è tutto e, solo per adesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
a spasso tra le cantine di ceppagna

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
a spasso tra le cantine di ceppagna

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: