REGIONE – Sanità bocciata a Roma, il Governatore protesta. L’on. Federico commenta

sanità
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Pubblicità Molise Network
franchitti interiors
Black&berries Venafro

CAMPOBASSO – I conti sarebbero errati nella valutazione e nella destinazione di fondi alla sanità e pronti potrebbero esserci due importanti “punizioni”.

Il blocco del turnover o meglio il ricambio e quindi l’assunzione di nuovo personale soprattutto paramedico e una aggiuntiva fiscalità per i cittadini molisani riguardo a quelle tasse di pertinenza regionale. Questo è quanto è scaturito dal Tavolo tecnico tenutosi ieri a Roma a cui hanno partecipato la struttura rappresentanti dei Ministeri della Salute e dell’ economia la struttura commissariale con Giustini e Grosso il direttore generale dell’Arem Sosto e la dirigente regionale dell’assessorato alla sanità Gallo.

Ovviamente la notizia ha avuto ripercussioni notevoli nell’ambiente politico locale per cui sono seguite le proteste del Governatore Toma ieri a Bruxelles e quindi assente al Tavolo che non ha escluso battaglie legali con la struttura commissariale e con i Ministeri competenti.

Ovviamente di questo passo se così fosse il commissariamento durerebbe ancora con giri di vite ancora più forzati e con una programmazione nel settore lacrime e sangue.

L’on. Federico dei Cinque stelle su quanto è scaturito dal confronto romano ha osservato.

“Sono ancora in attesa di leggere i verbali del Tavolo di verifica per il Piano di rientro della sanità molisana, ma sembra che dal bilancio sanitario manchino 7 milioni di euro di fiscalità (le tasse dei molisani) che la Regione Molise non avrebbe messo sui capitoli destinati al comparto sanitario: una cosa che se confermata sarebbe incredibile!

Ricordiamo tutti le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Toma solo qualche mese fa a proposito dei 15 milioni di euro che erano stati spostati dal conto della sanità al conto ordinario della Regione: ‘I soldi della sanità non sono i soldi della sanità’, disse. Oggi, a quanto pare, il Tavolo tecnico è stato costretto a ribadire l’ovvio e cioè che i soldi della sanità sono della sanità!

Ad ogni modo, se così fosse, sarebbe la prima volta nella storia che la Regione non versa al comparto sanitario i soldi destinati alla salute dei cittadini. In attesa di conferme e ulteriori dettagli, per il momento mi sento di dire soltanto una cosa: auspico un cambio di atteggiamento da parte del Presidente della Regione affinché metta in condizione la struttura commissariale di lavorare al meglio e offrire a tutti i molisani la sanità che meritano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Gabetti Franchising Agenzy

    GABETTI FRANCHISING AGENZY

    by on
    Gabetti Franchising Agenzy Corso Campano, 44 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 901566 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • kartostyle

    KARTOSTYLE

    by on
    KARTOSTYLE Via Marco Tullio Cicerone, 14 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900336 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Dimensione Sport

    DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Venafro Palace Hotel

    VENAFRO PALACE HOTEL

    by on
    Venafro Palace Hotel Strada Statale 85 Venafrana – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865  904437 © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: