LAVORO – Tasso di occupazione, Molise sotto la media nazionale: fanno eccezione solo due paesi

Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro

MOLISE – E’ Pescopennataro il paese molisano con più cittadini che lavorano. La maglia nera di dove si lavora di meno, invece, va a Civitacampomarano.

Questo è quanto emerge dal dossier Infodata del Sole 24 Ore su dati del Ministero dell’Economia relativi alle dichiarazioni dei redditi 2018.

Chi ha un lavoro e chi no tra 15 e 65 anni, comune per comune: da questa indagine emerge che pressoché tutto il Molise è sotto la media nazionale dove il tasso di occupazione è pari al 61,51%. Nel Nord est punte del 100% e oltre (con over 65enni al lavoro). Al Sud la situazione peggiore.

In regione, tutti i principali centri vanno sotto la media nazionale. Nel dettaglio: i capoluoghi di provincia Campobasso 59,03% e Isernia 56,76%, quindi Termoli 58,21%, Larino 56,65% e Venafro 56,15%.

Le percentuali più alte si registrano a Pescopennataro con il 64,20 e a Pettoranello del Molise con il 62,89: solo questi due comuni sono quindi sopra la media nazionale. Poi ci sono Montenero di Bisaccia con il 60,20% e Montaquila con il 59,56%.

Il tasso più basso di chi è al lavoro si registra invece a Civitacampomarano: qui lavora un cittadino su tre tra i 15 e i 65 anni (31,31%). Penultimo posto per Pizzone con il 35,44%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: