VENAFRO – Pasquetta, ordinanza del sindaco Ricci per ‘proteggere’ il Campaglione

Pasquetta Campaglione Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo
Black&berries Venafro

TRADIZIONEPasquetta e pasquetta venafrana regolate dall’ordinanza del sindaco Alfredo Ricci che ha voluto imporre delle limitazioni ai “festeggiamenti”.

Come da tradizione della collettività venafrana, il giorno di lunedì in Albis vengono popolati gli uliveti in località Campaglione allo scopo di trascorrere una giornata festosa all’insegna dell’aggregazione e del divertimento collettivo mediante la consumazione di un pranzo all’aperto. Tale tradizione a Venafro prevede il ripetersi della scampagnata nella giornata del martedì in Albis, nota anche come “pasquetta venafrana“.

Considerato che negli ultimi anni, in concomitanza con tale tradizione, si è assistito all’increscioso inconveniente dato dal ritrovamento in tutta l’area interessata di ogni tipo di rifiuto abbandonato, con conseguente deturpamento del territorio rientrante nell’ambito dell’Ente Parco Regionale Storico Agricolo dell’Olivo di Venafro, riconosciuto “Paesaggio rurale storico d’Italia”, il sindaco ha deciso di adottare una apposita ordinanza che prevede: 1) nelle giornate di lunedì 22 e martedì 23 aprile 2019, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 17,00, è vietata la circolazione di qualunque veicolo a motore, comunque denominato, lungo il tratto della stradina montana che attraversa la località Campaglione, dando atto che sarà ammesso lo stazionamento dei veicoli in modo da non intralciare la circolazione;
2) salvi i diritti di terzi, nei luoghi interessati alla manifestazione, al termine, eventuali bracieri e fuochi dovranno essere spenti e l’ambiente dovrà essere lasciato pulito e libero da rifiuti di qualsiasi genere.

A tanto si è arrivati considerato soprattutto che nelle giornate di cui innanzi sono presenti nella zona molti nuclei familiari con bambini e che già nel passato si sono resi necessari interventi degli organi di vigilanza atti a reprimere episodi pericolosi per la viabilità interna alla zona in discussione.

Si è così ritenuto opportuno intervenire al fine di scongiurare il verificarsi di inconvenienti mediante regolamentazione del traffico veicolare sulla stradina montana che attraversa la località denominata Campaglione, a salvaguardia della pubblica e privata incolumità.

Inoltre, il sindaco ha posto l’accento riguardo al fenomeno legato all’abbandono dei rifiuti e all’accensione di fuochi, sensibilizzando quanti utilizzeranno i luoghi per i festeggiamenti tradizionali legati al lunedì e al martedì in Albis. Ricci ha disposto che il Comando Polizia Municipale e l’Unità Operativa Manutenzione adottino tutti gli accorgimenti necessari per la sicurezza dell’incolumità pubblica in questo senso, fermo restando i divieti imposti alla circolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
a spasso tra le cantine di ceppagna

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
a spasso tra le cantine di ceppagna

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: