REGIONE – La contromanovra del M5S punta sugli sprechi della politica, riduzioni di costi e indennità

REGIONE - La contromanovra del M5S punta sugli sprechi della politica, riduzioni di costi e indennità
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – E dopo il Partito democratico c’è anche il Movimento Cinque stelle che ha presentato stamane in conferenza stampa la sua manovra presenti i sei consiglieri regionali.

Una battaglia sanguigna certamente agguerrita che i sei consiglieri regionali pentastellati, Greco, Primiani, Manzo, Nola, De ChiricoFontana condurranno domani in Consiglio regionale dove tenteranno di fare passare modifiche per quanto propongono.

“Il Bilancio regionale di previsione è una stangata ai danni dei molisani – ha detto il portavoce Andrea Greco – toglie ai più deboli senza intaccare i privilegi della politica e dei soliti noti. Il Bilancio arriva in Consiglio dopo 4 mesi di esercizio provvisorio quindi con la condanna a non poter programmare a non avere una visione e dopo 20 infruttuosi giorni di lavoro in Commissione in cui il Governatore ha trattato l’utilizzo dei fondi pubblici quasi come un fatto segreto privato.”

Le proposte dei Cinque stelle ovviamente in sintesi.

“Nonostante tutto ciò abbiamo davanti a noi un quadro chiaro del Molise immaginato dalla Giunta regionale – hanno affermato i consiglieri del M5S.  Un Molise in cui la politica chiede sacrifici solo ai cittadini colpendo settori nevralgici come il sociale e diritti sacrosanti come quello alla mobilità alla salute e allo studio. Proponiamo l’erogazione di fondi per chi soffre di una malattia rara per chi deve subire un trapianto  di raddoppiare risorse in questa direzione da 200 a 400 mila euro, misure per abbattere le liste d’attesa.

Per il diritto allo studio prevediamo la sburocratizzazione della tassa regionale che dovrà essere incassata interamente dall’Esu.

Sul trasporto pubblico che prevede un aumento del prezzo biglietti sul 40% del servizio, chiediamo maggiori tutele per i viaggiatori e i lavoratori del settore. Gli aumenti devono essere graduali negli anni dopo aver messo in campo un piano di ticketing e tracking mai fatto fin’ora. Gli stipendi ai lavoratori devono essere erogati tassativamente mese per mese obbligando le ditte di presentare alla Regione le attestazioni di pagamento.

Sulle Comunità montane chiederemo di annullare provvedimenti di aumento per il loro ulteriore mantenimento, il taglio dei 4 commissari che ad oggi costano circa 100 mila euro annui”.

C’è poi un piano antisprechi.

“Chiediamo l’eliminazione dell’istituto della surroga dei consiglieri agli assessori che entrano in Giunta, senza aggravio di costi.

Riduzione del 20% dell’indennità di carica di governatore assessori e presidente del Consiglio.

Soppressione delle indennità di funzione dimezzando quelle di governatore e presidente del Consiglio.

Riduzione dei costi dei gruppi.

Riduzione del rimborso spese per l’esercizio del mandato.

Riduzione del 90% dell’indennità dei consiglieri sospesi.

Riduzione del numero dei consiglieri personali del Governatore.

Rideterminazione dei compensi dei consiglieri personali del Governatore con tetto massimo di 30 mila euro lordi annui”.

Lavoro.

“Questo Bilancio non dice una parola sul lavoro, nulla sulle nuove tecnologie, poco o nulla in ambito ambientale sul risanamento dei debiti del Consorzio di bonifica di Termoli e Larino. Presenteremo oltre a tanto altre proposte sulle Partecipate sulla Centrale unica di committenza gli appalti pubblici ed altro”.

Conclusione.

“Siamo al lavoro e ce la metteremo tutta affinché dall’aula del Consiglio regionale esca una manovra diversa da quella proposta dal Governatore e affinché le istanze dei cittadini maggiormente in difficoltà  siano rispettate tutte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: