VOTO – Aldo Patriciello in Europa, bagno di folla alla sua presentazione “Per il Molise risorse raddoppiate”

Aldo Patriciello
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Folla  delle grandi occasioni nella sala convegni delle “Cupolette” di Vinchiaturo e presentazione in grande stile per l’europarlamentare Aldo Patriciello che ripresenta la sua candidatura per la quarta volta nella lista di Forza Italia nella circoscrizione Sud al Parlamento europeo.

Aldo c’è” lo slogan d’affetto e di colleganza con la sua gente e il suo elettorato che risponde sempre presente con grande intensità alle chiamate elettorali. Il Molise è una piccolissima parte di quei 12 milioni di elettori che dovranno sceglierlo tra Abruzzo Campania Puglia Basilicata e Calabria ma quella probabilmente che lo ha lanciato nella politica a cominciare dalle Regionali a cui l’europarlamentare è rimasto sempre legato e con cui coltiva sentimenti e valori interpersonali di vicinanza anche per le attività imprenditoriali di cui è titolare  e che sono radicate in un’ampia offerta sanitaria interregionale.

A presentarlo nel tardo pomeriggio  prima del suo intervento la deputata forzista Annaelsa Tartaglione e il presidente della Regione Toma.

La prima ha voluto sottolineare il senso di forte appartenenza di Patriciello a Forza Italia del suo impegno politico in Europa la cui presenza per i prossimi 5 anni risulta importante anche per le politiche regionali che certamente potrebbero avere un collegamento europeo di forte solidarietà. Il presidente Toma ha stimolato la platea con un riferimento molto chiaro alla responsabilità della gente del Molise per la competizione europea del 26 maggio con “Aldo c’ era, c’è e ci deve essere, noi ci dobbiamo esserci“.

Aldo è il prodotto del buon Molise – ha continuato il Governatore -, è come i nostri prodotti migliori, la Tintilia, il caciocavallo la treccia come le cose buone e squisite che abbiamo nella nostra terra” Quindi lo ha ringraziato ancora una volta pubblicamente per quanto il politico venafrano ha profuso nella campagna elettorale per la sua vittoria a capo della Regione  e per quella del centrodestra”.

“Ora abbiamo il dovere di rinforzare le fila di Forza Italia anche per l’Europa con gente molisana. Lui è stato un punto di riferimento per me a Bruxelles e quindi per il Molise. Mi sono piaciuti i 12 punti, le 12 idee del suo programma che ridanno dignità all’Europa e al Molise. Adesso dobbiamo affrontrare quest’altra battaglia di qualità e noi molisani ci metteremo certamente il nostro piccolo ma grande contributo”

Aldo Patriciello un po’ emozionato dall’abbraccio di una folla che la sala ha contenuto a stento seduta e in piedi ha ringraziato l’affetto e la partecipazione della gente “Dopo 15 anni rivedo volti di amici di gente che mi vogliono bene con gli stessi sentimenti e valori di quando ho iniziato. Dico questo non per catturare la vostra benevolenza ma perché quello che mi anima per prima nell’incontro con voi e con tanti altri sono la gioia nel rivedervi nel parlarvi e la vicinanza sempre totale ad un territorio a cui sento di appartenere visceralmente con legami insostituibili. E questo non può che emozionarmi come la prima volta, come sempre.”

Rammenta alla sala la sua campagna elettorale iniziata già da un mese a bordo di un furgoncino dove ospita 8 suoi collaboratori con il quale ha deciso di raggiungere e visitare ogni angolo o borgo anche quello più sperduto del suo ampio collegio elettorale composto da 6 regioni e 12 milioni di persone.

“Ci apprezzano ci aspettano laddove molti non vanno, parliamo con tutti e ci dicono di aiutarli ci riferiscono i problemi del Mezzogiorno, il lavoro che manca gli anziani che soffrono le case inadeguate o che mancano la scuola le strade e tante altre cose carenti. Noi diamo voce a tutti soprattutto a questo Mezzogiorno sperduto dimenticato, un Sud messo malissimo perché le attenzioni sono rivolte tutte al Nord che cammina ad alta velocità. I cittadini sono sfiduciati vogliono comunque il confronto e quando arriviamo è una grande soddisfazione per loro e per noi. Giovani e lavoratori non vogliono assistenzialismo, non vogliono il reddito di cittadinanza, cercano il lavoro quale sicurezza della loro vita che possa consentire ai giovani in particolare di progettare il futuro la famiglia il matrimonio. I giovani non si sposano perché non hanno occupazione non sanno come campare moglie e figli.”

Tocca il tema dell’Europa esortando elettori e cittadini a votare bene e quanti la difendono per i valori che trasmette e le garanzie che offre e per le politiche di integrazione che la sosterranno attraverso le elezioni di quanti se ne fanno carico in questa campagna elettorale. Patriciello puntualizza dicendo che

“l’Europa è la casa di tutti, è il futuro dell’Italia del Molise certo dobbiamo migliorarla evidentemente correggerla renderla più coesa farne una Stati uniti d’Europa con un esercito unico e un processo di riunione di alcuni settori e programmi unitari nazionali che fanno parte in qualche misura di un cambiamento già iniziato ma che deve essere portato a termine, mi auguro nei prossimi 5 anni. Un ‘Europa certamente più politica ricomprendente gli assetti finanziari bancari la politica agricola commerciale e della sicurezza etc. Noi italiani non  possiamo fare a meno di un  sistema simile senza il quale non c’è futuro per la nostra nazione, siamo un paese in recessione crescita zero, l’Europa è insostituibile. Avete visto cosa sta succedendo in Inghilterra?. Prima hanno deciso di uscire dall’Europa adesso perché sono inglesi ed orgogliosi pongono paletti all’uscita ma la maggior  parte vorrebbe restare nell’Unione”

Un passaggio all’azione del Governo italiano e soprattutto sul tentativo  di differenziazione localistica che coinvolge le Regioni a cui si vorrebbero demandare alcune azioni di programmazione e di gestione che favoriscono solo quelle realtà regionali ovviamente più ricche e quindi del Nord. Quali la scuola la sanità i trasporti il sociale

“Vogliono il regionalismo differenziato, ma immaginate cosa succederebbe in Molise con le poche entrate che mette in cassa.! L’hanno proposto buttato sui giornali per qualche tempo ora non ne parlano perché si è in campagna elettorale e insistendo perderebbero voti. Così chi è ricco diventa sempre più ricco, chi è povero diventa più povero.”

Sui temi di carattere internazionale che passano per l’Unione europea Patriciello ha svolto alcune considerazioni sull’aspetto commerciale e quindi sul protocollo “la Via della seta” firmato a Strasburgo con la Cina stigmatizzando l’esclusione del porto di Gioia Tauro perché non collegato con infrastrutture riguardanti  la mobilità aerea e stradale con il nord Italia e l’Europa a vantaggio del porto di Genova e quindi ormai dei nuovi atteggiamenti di America e Russia sugli scambi commerciali che in alcuni casi prevederebbero il ritorno ai dazi doganali e dell’influenza russa sulle elezioni Europee a sostegno del disegno di una nuova diversa Europa nelle sue componenti di rappresentanza per  una destabilizzazione commerciale a suo favore. L’Italia, ha sostenuto  l’europarlamentare, deve difendere il suo made Italy  sua carta vincente. L’invito poi al Molise per una programmazione veloce puntuale e finalizzata ad una progettualità innovativa con spendita di risorse europee nei termini fissati dalla Commissione. Molte Regioni hanno speso poco e perso risorse per fortuna il Molise no, ben consapevoli che per la programmazione 2021-2027 il Molise potrebbe essere protagonista con risorse che saranno raddoppiate rispetto al passato

“Le amministrazioni locali devono essere attente e tempiste e sapere cosa vogliono in tempi certi – ha concluso Patriciello – Vi faccio un esempio. Qualche giorno fa in un convegno a Potenza ho sentito un episodio raccontato  lì. In Islanda dove sull’autostrada non c’è pedaggio dopo cento chilometri dall’inizio dell’arteria all’uscita è stato collocato un tabellone con la scritta “Grazie Italia”. Ebbene incuriosito quanto letto molti dopo essersi documentati hanno scoperto che quell’autostrada è stata costruita con i soldi non spesi arrivati dall’ Italia e che in Islanda sono stati investiti in tempi brevissimi”

Aldo Patriciello ha chiuso quindi la serata con l’invito al voto,  un voto quello molisano particolare di appartenenza da portare in Europa con un sentimento diverso “Voglio essere ancora il vostro riferimento del territorio io rimango sempre me stesso come mi avete conosciuto la prima volta, mi aspettano 5 anni di cambiamento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem
pasticceria Di Caprio
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
Futuro Molise
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: