INTERVISTA – Gli eccellenti eventi musicali del Volturno Altissimo

San vincenzo al Volturno abbazia
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
eventi tenuta santa cristina venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

ROCCHETTA A VOLTURNO – Gli eccellenti eventi musicali del Volturno Altissimo.

Da Antonio Virgilio, già presidente della Pro Rocchetta, ospitiamo la piacevole carrellata nel tempo che ripropone quanto realizzato alle sorgenti del Volturno per diffondere la cultura musicale e far apprezzare  la suggestione del territorio volturnense: “Il 2 aprile scorso al Veneziale di Isernia -attacca il nostro- era mancato prematuramente il Prof. Giovanni Izzi. Diplomatosi giovanissimo presso il Conservatorio Musicale “San Pietro a Maiella” di Napoli, il Prof. Izzi era stato docente ordinario di Educazione Musicale in diversi Istituti Scolastici Statali, nonché componente di numerose Commissioni per concorsi a cattedra. Aveva prestato la sua opera presso Centri Didattici Nazionali ed orchestre liriche e sinfoniche quali l’Orchestra Lirica della FILS di Roma e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese dell’ Aquila, in qualità di primo contrabbassista. Socio attivo della Pro Loco Rocchetta, ebbe l’idea di realizzare un concorso pianistico che volle intitolare “Le 7 Note” e per la cui realizzazione profuse notevole impegno. Nel 2000 la sua idea fu proposta alla Pro Rocchetta che l’accolse con entusiasmo, collaborando  alla realizzazione del 1° concorso tenutosi a dicembre, pochi giorni prima del Natale, con tanti ragazze e ragazzi della zona quali partecipanti. Nella 2^ edizione del 2001 il Prof. Giovanni Izzi pensò di contattare la Prof.ssa Alessandra Rossi, Docente di Pianoforte Principale al Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, per dare una maggiore impronta professionale al concorso, e la Rossi oltre a far parte della giuria assunse la Direzione Artistica del Concorso Pianistico  “Le 7 Note”. L’episodio successivo che accrebbe d’importanza la manifestazione fu l’assenso che diedero l’Abate di Montecassino, S.E Mons. Bernardo D’Onorio, e la Madre Superiora del Monastero, la Rev. Madre Miriam Benedict, ad ospitare il concorso nella millenaria Abbazia di San Vincenzo al Volturno. L’evento crebbe così sempre più, per cui da Concorso Pianistico “Le 7 Note” passò a quello di  “Concorso Pianistico Nazionale Città di Rocchetta”. La partecipazione all’evento si estese anche a concorrenti stranieri assumendo la veste di  internazionalità, con tanti partecipanti stranieri nel secondo decennio come giapponesi, coreani, cinesi, malesi, russi, bulgari, armeni, moldavi, polacchi e cileni. L’ultimo concorso, il 18°, si è tenuto nel 2017 anno in cui è stata apposta la parola fine, un gran peccato per cultura, arte, economia e territorio volturnense”. Il prosieguo della testimonianza di Antonio Virgilio: “Tornando alle positività pregresse, altro momento importante si è vissuto con l’organizzazione di altri brillanti eventi artistici come “I Concerti dell’Abbazia”. Le edizioni realizzate sono state 14, non solo nell’Abbazia ma anche in Piazza San Domenico a Rocchetta a Volturno. Numerosi i musicisti solisti, tra cui pianisti, orchestre da camera e orchestre sinfoniche. In particolare, si menzionano l’orchestra sinfonica della Repubblica di Udmurtia (Repubblica Russa degli Urali) e il coro di Craiova (Romania) Direttore Leonardo Quadrini, l’orchestra della Regione Molise Direttore Franz Albanese, le orchestre dirette dal Maestro Fernando Raucci, dal Maestro Armando Varriano, oltre ai tanti cantanti lirici e cori polifonici”. La conclusione della “passeggiata” storica di Antonio Virgilio col doveroso omaggio all’ideatore del tutto, il prof. Giovanni Izzi, “un personaggio -precisa l’interlocutore- capace di apportare una importante ventata di cultura in questo territorio con idee e iniziative che resterannio autentico orgoglio delle comunità della Valle del Volturno e dell’intero Molise”.

                                                                      Tonino Atella      

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: