EVENTO – Stress traumatici dei militari, Paola Matteo “La Regione garantirà il suo impegno”

mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – La consigliera regionale Paola Matteo ha partecipato questa mattina a un importante tavolo inter-istituzionale di approfondimento sul tema “Disturbi post traumatici da stress e ricongiungimenti familiari di militari e Forze dell’Ordine”.

E’ il tema dell’incontro a cui ha partecipato la consigliera regionale Paola Matteo a palazzo Theodoli della, Camera dei Deputati a Roma insieme a esponenti militari, politici e istituzionali per riflettere sul delicato tema in discussione.

“I miei complimenti ai massimi vertici dell‘Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa e Scientifica – ha detto Paola Matteo – e dell’Osservatorio Nazionale per i diritti e la salute dei militari e delle Forze dell’Ordine e a tutte le componenti sane della nostra società che sono impegnate da anni nella ricerca delle tecniche di supporto assistenziale e psicofisico ai nostri militari”.

Entrando nello specifico del tema dibattuto, verso il quale spesso c’è indifferenza, la consigliera ha detto:

“Non possiamo permettere che aumentino in maniera esponenziale nel tempo i suicidi in caserma, la depressione, il senso di smarrimento e tante altre problematiche correlate. Lo stress psicofisico cui i nostri militari sono sottoposti è enorme. La politica dovrà fare la sua parte, trovare soluzioni, mettere i nostri militari nelle condizioni di lavorare bene, non in carenza di risorse umane e non esporli ai démoni di questa società”.

La consigliera regionale ha poi rilevato la necessità di produrre cambiamenti nelle strategie d’intervento, auspicando, tra le altre necessità, l’aumento del personale di polizia in servizio, l’incremento di risorse finanziarie, il miglioramento delle infrastrutture, lo sviluppo del benessere del personale.

“Inoltre – ha aggiunto- ho apprezzato molto gli interventi di questa mattina, in particolare quelli che evidenziano l’importanza della figura dello psicologo di base da affiancare al medico di famiglia. Lavoriamo, dunque, lavoriamo insieme sul riordino delle carriere – ha proseguito – sui ricongiungimenti familiari e forniamo il corretto sostegno psicologico, rendendolo obbligatorio. Come Regione, garantiremo tutto il nostro impegno, non solo sul piano delle decisioni da mettere in pratica, ma anche nel dare un sostegno con soluzioni concrete. La Regione Molise ha patrocinato l’evento di oggi e sono contenta d’incontrare in questa sede il nostro Commissario alla Sanità, dottor Angelo Giustini. Bisogna essere tutti in sintonia per dare efficacia al nostro operato. Si stanno facendo grandi passi avanti, ma non per questo possiamo abbassare le difese. E’ solo l’inizio di una dura battaglia – ha concluso la consigliera di Orgoglio Molise – in difesa delle nostre donne e dei nostri uomini in divisa perché chi serve lo Stato non può essere lasciato solo o ignorato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: