VERSO IL BALLOTTAGGIO – Di Maio a Campobasso “Verrò a trovarvi alla Sagra dei Misteri con Gravina al mio fianco con la fascia tricolore”

Di Maio a Campobasso Gravina
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – La visita al Museo dei misteri cancellata in un primo momento e poi rimessa nel programma del pomeriggio campobassano e l’abbraccio sul palco con il candidato Roberto Gravina.

Una serata a Campobasso per il vicepremier Luigi Di Maio arrivato in città per tirare la volata al candidato sindaco dei Cinque stelle che se la dovrà vedere domenica al ballottaggio con la candidata del centrodestra Maria Domenica D’Alessandro e per fare una promessa “Avete un Museo bellissimo sui Misteri – ha detto Di Maio in conclusione del suo comizio nella storica piazzetta Palombo – vi prometto di ritornare in occasione della vostra festa dei Misteri fra qualche settimana con l’augurio di avere al mio fianco Roberto con la fascia tricolore”.

Un sindaco quello dei Cinque stelle che è stato “letto” dal vicepremier Di Maio come il sindaco che “dovrà sconvolgere la politica della città che avrà la possibilità di semplificare la composizione della Giunta e della sua piena operatività avendo una sola lista a sostegno con persone capaci che non appartengono alla politica del passato ma giovani e rappresentati della società civile professionisti tutti con le mani libere che agiranno in buona fede che non dovranno rendere conto a nessuno ma solo ai cittadini di Campobasso”.

Questo ballottaggio per il Ministro dell’Economia dovrà essere la volta buona dopo la sconfitta delle Regionali arrivate ad un soffio dal successo lo scorso anno.

“Qui ci sono a confronto due candidati che non hanno parenti amici trasversali con altre liste che spaccano il fronte, il cittadino in questo caso nel ballottaggio dovrà scegliere il migliore. E noi confidiamo tale dopo averlo scelto per i suoi meriti, serietà e professionalità che ha dimostrato nei cinque di opposizione al Comune di Campobasso e quindi crediamo che gli venga restituito per quello che vale. Lui è il buon padre di famiglia che dovrà amministrare la città e i suoi abitanti con la consapevolezza di gestire le tasse dei cittadini nel migliore dei modi e di restituirle con servizi all’altezza dei bisogni di ogni cittadino”.

Ha spaziato anche su altri temi di carattere nazionale soprattutto sulla legge dell’anticorruzione approvata qualche mese fa e che ha portato a una serie di inchieste e intercettazioni che hanno costruito indagini  sul fenomeno  che non trovano fine, sul comportamento della Magistratura e quanto è capitato a molti giudici messi sotto la lente di ingrandimento da diverse Procure. Sul gioco di azzardo e soprattutto sulla letterina arrivata da Bruxelles circa i conti pubblici dell’Italia.

Ha ripetuto come suggerisce da tempo quanto “non sia possibile in questo momento solo tagliare. Ci confronteranno con Breuxelles non con il cappello in mano ma fecendo capire che alcuni investimenti per strade cantieri di ogni genere infrastrutture etc vanno calcolati nel famoso 3% che la Ue chiede di assecondare. Non toccheremo mai  il reddito di cittadinanza e quota 100”.

Di Maio ha sottolineato inoltre di andare a ritrovare “il senso dell’attribuzione dei meriti nelle amministrazioni pubbliche, il ridisegno della macchina burocratica nei Concorsi e soprattutto di riscrivere la difinizione di un nuovo modello della sanità che negli anni passati è stata una voragine che ha inghiottito fiumi di milioni di euro portando al disatro i bilanci di molte regionali. Non tollereremo poi la scelta con nomine ai vertici sanitari”.

Sulle risorse pubbliche attribuite a mò di contributi e incentivi alle grandi aziende per investimento in Italia, ha ribadito facendo riferimento ai casi degli ultimi giorni, vedi Mercatone Uno e Whirlpool, che da qui in avanti andranno ritirate laddove ce ne fosse bisogno per ingiustificate delocalizzazioni all’estero facendo rispettare quanto la nuova normativa prevede compreso penali quadruplicate rispetto a quanto incassato.

Sul governo Di Maio ha ripetuto che si andrà avanti così mettendo già dai prossimi giorni quanto programmato per la realizzazione di opere e interventi previste dall’accordo tra Lega e Cinque stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: