ISERNIA – 19enne arrestato per spaccio, resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Un 19enne è stato arrestato ieri pomeriggio dalla Polizia per spaccio di stupefacenti e resistenza, minacciaviolenza a pubblico ufficiale.

Erano da poco passate le 16.00 quando i poliziotti, nel corso dei servizi appiedati all’interno dell’area della Stazione Ferroviaria, recentemente intensificati su disposizione del Questore Roberto Pellicone, hanno notato due giovani con atteggiamento sospetto.

Decisi a controllarli, si sono avvicinati: uno dei due ha dapprima finto di aprire il marsupio per mostrare i documenti ma poi, con mossa repentina, ha spinto uno dei due operatori, tentando di guadagnarsi la fuga in direzione di Via Laurelli, attraverso i binari.

Gli operatori lo hanno inseguito e raggiunto: nonostante il giovane abbia di nuovo colpito uno degli agenti con un pugno al petto, l’altro poliziotto è riuscito a bloccarlo.

Nel corso della fuga, il giovane ha gettato a terra numerose bustine di marijuana, che sono state recuperate successivamente dagli agenti tra i ciottoli della sede ferroviaria e sottoposte a sequestro.

Dopo gli accertamenti di rito, il giovane è stato condotto nella Casa Circondariale di Isernia.

Sono in corso accertamenti per individuare il secondo giovane, allontanatosi fulmineamente al momento del controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: