VENAFRO – Donne, Tommasone: “A settembre aprirà lo sportello antiviolenza”

DR F35 Promozione
Smaltimenti Sud
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

VENAFRO – Nel mese di settembre, come da delibera di Giunta n. 70 del 9 Maggio scorso, sarà aperto a Venafro uno sportello per l’assistenza e il supporto alle donne vittime di violenza.

La struttura sarà gestita dall’Associazione “Tutela i tuoi diritti”, da anni operante sia nel territorio molisano sia nel basso Lazio. Come spiegato dall’assessore Angelamaria Tommasone che ha fortemente voluto questa iniziativa, “presso il suddetto sportello le utenti troveranno, a titolo gratuito, un team di professioniste (avvocate, psicologhe con formazione specifica sul tema della violenza di genere) tra cui l’Avvocato Roberta De Feo, civilista e l’Avvocato Maria Luisa Casale, penalista. La suddetta Associazione offrirà servizi quali l’ascolto e sostegno telefonico, accoglienza, colloqui preliminari e incontri finalizzati all’individuazione dei bisogni di primo intervento volti ad elaborare un percorso individuale di accompagnamento mediante un progetto personalizzato di uscita dalla violenza, consulenza ed assistenza legale, assistenza psicologica. Lo sportello avrà la sua sede nei locali di proprietà comunale in Piazza Merola”.

“La violenza sulle donne è una piaga che l’umanità non è ancora riuscita a sanare – ha dichiarato Tommasone -, oltre alle donne uccise vanno contate anche tutte quelle che, pur non avendo perso la vita, sono state maltrattate, picchiate e violentate. In molti casi si tratta di violenza domestica: gli autori dei delitti e delle violenze sono per lo più mariti, fidanzati o ex partner, ma parlare di numeri non serve, anche fosse soltanto una, sarebbero sempre troppe le donne che subiscono violenza in casa o al lavoro, di natura fisica o psicologica. Devono essere le donne le prime ad ascoltare i campanelli d’allarme e cercare di respingere un modello femminile di subalternità al quale contribuisce anche la politica che non attua misure idonee ad accompagnare le donne in un percorso di presa di coscienza e gli uomini in percorsi di formazione ed informazione su come affrontare le relazioni. Proprio per questo la nostra iniziativa, frutto dell’attenzione di tutta l’Amministrazione comunale, nei confronti del delicato tema della violenza di genere, è particolarmente sentito a seguito dell’approvazione del DDL n. 1200/2019″.

Il cosiddetto “Codice Rosso” ha apportato “importanti novità a sostegno delle donne vittime di violenza quali indagini più veloci, pene più severe per i reati di stalking e violenza sessuale, l’introduzione di nuovi titoli di reato quali il 613 ter riguardante il cosiddetto “revengeporn” e il 583 quinquies che riguarda il reato di deformazione della persona mediante lesioni permanenti al volto. L’Associazione “Tutela i tuoi diritti” ed il Comune auspicano che presto tale normativa venga integrata con norme più severe riguardanti le misure cautelari, atteso che spesso è proprio il periodo precedente alla conclusione del procedimento penale quello più pericoloso per la vittima di violenza, sempre a rischio se il maltrattante non è in misura c di custodia in carcere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: