CONSIGLIO REGIONALE – Votato odg all’unanimità. Lavoro, presidio a palazzo D’Aimmo: lavoratori protestano in aula. Dibattito sospeso

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – L’atteso Consiglio monotematico sul lavoro sulle aziende da fare “resuscitare” i problemi connessi agli ammortizzatori sociali sono cominciati stamane a palazzo D’Aimmo con il solito “Festival” delle opinioni, di documenti strabilianti, con le mirabilia di valutazioni in libertà pronunciate ad un uditorio scettico e infastidito, con i dati e recensioni presi di qua  di là tutto a sfondo personale o politico.

Platea presente, anche insofferente rispetto ad alcune dichiarazioni, quel presidio di lavoratori o di ex lavoratori ovviamente quelli di sempre che aspettano risposte sull’occupazione e sulla loro riqualificazione sociale e della propria dignità soprattutto nella speranza di andare a occupare un posto di lavoro, qualunque esso sia piuttosto che “mendicare” la cassa integrazione che nessuno vorrebbe ma che rimane l’unico salvadanaio da rompere ogni fine mese per campare mogli e figli.

E quindi rappresentanze della Gam, Zuccherificio, Ittierre, vigilanza, formazione professisonale, Corai e quant’altro, un esercito di persone disperate che non sanno come gestire il proprio futuro. L’insofferenza è il minimo che si possa provare quindi di fronte ad un riferimento istituzionale che sino ad oggi ha mostrato la sua lontananza dagli ex lavoratori tant’è che a un certo punto  nella sala pubblico dell’aula del Consiglio quando ha preso la parola Andrea Greco di Cinque stelle la protesta si è fatta sentire. Il popolo del lavoro vuole  concretezza decisionismo atti concreti su quanto si aspetta ha voglia di lavorare ma in parte si trova anche senza alcun sostentamento finanziario. Una reazione che lo stesso componente di Cinque stelle non si aspettava visto che come ha dichiarato loro sono a palazzo D’Aimmo soltanto da un anno e qui il dibattito si è interrotto per volere della presidente facente oggi funzioni in assenza del presidente Micone, Patrizia Manzo.

Naturalmente la discussione è ripresa nel pomeriggio e sui carboni ci sono i numeri di un quadro sociale occupazionale e strutturale drammatico locale  dove la gente scappa via si fanno meno figli – 8 mila persone residenti negli ultimi quattro anni, perdite di lavoro catastrofiche per una realtà piccola come il Molise, oltre – 26 mila unità mentre le famiglie diventano sempre più povere con flessione del reddito familiare di circa 2mila euro, dato considerato negli ultimi 4 anni, passando da 22.680 euro a 20.400 euro e da qui ne viene fuori un  tasso di povertà che aumenta di due punti dal 19 al 21% nel mentre  confederazioni di settore, sindacati Associazioni Comitati lanciano continui allarmi mettendo in luce altri dati sulla povertà regionale e inefficienza amministrative nel campo dell’edilizia dell’agricoltura settori portanti dell’economia regionale.

Di fronte a tanto alcuni consiglieri hanno riferito che non basta enunciare numeri e quanto è stato riportato dalle normative e poste economiche nazionali, questo il Pd contro l’assessore Mazzuto, ma puntare ad un Piano di sviluppo e del lavoro da subito affrontando le tre questioni più scottanti che riguardano anche le assunzioni in Regione il problema  Gam, la convocazione immediata di  Amadori per ridiscutere della filiera agroalimentare e il ridisegno delle politiche attive e del welfare. Della stessa opinione ma con campi più allargati i sindacati che hanno chiesto una calendarizzazione dei tempi sui tempi della ripresa di sviluppo e quindi lavoro,uno ad uno, con relativi provvedimenti che non finiscano il giorno dopo nel mucchio della carte regionali ma che abbiano impegni con responsabilità precise per la fase dell’attuazione. Il dibattito e quindi la formulazione e approvazione di ordini del giorno sul tema occupazione sono continuati anche nel pomeriggio.

SEGUONO AGGIORNAMENTI…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: