ISERNIA – La città commemora il bombardamento del 10 settembre 1943 che causò 4.000 morti

bombardamenti
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Tra pochi minuti al via ad Isernia la cerimonia per commemorare il 10 settembre.

Il programma prevede alle 10,15 il raduno in piazza Andrea d’Isernia; alle 10,23 (orario in cui caddero le prime bombe) il rintocco delle campane della Cattedrale di San Pietro; alle 10,30 santa messa; poi, alle 11,30 circa deposizione corona d’alloro in piazza X settembre ai piedi del Monumento alle vittime e seconda corona al Museo civico in piazza Celestino V.

Ricordiamo che il 10 settembre del 1943 Isernia venne pesantemente bombardata da parte delle forze aeree anglo-americane. Uno degli eventi più tragici che abbia mai colpito la città. Appena due giorni dopo l’annuncio dell’armistizio firmato dal Maresciallo Badoglio con gli Alleati, la popolazione isernina accolse con festosi saluti e sventolio di fazzoletti bianchi gli aerei anglo-americani che sorvolavano la città, ignara del triste destino cui sarebbe andata incontro.

Gli aerei militari intrapresero un feroce bombardamento e distrussero gran parte del centro abitato, uccidendo circa 4.000 persone.

Probabilmente l’attacco venne sferrato al fine di indebolire le linee di resistenza tedesche. In particolare Isernia rappresentava un punto di passaggio fondamentale per i tedeschi verso la Campania e la costa adriatica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: