VENAFRO – Firmata la convenzione per lo studio epidemiologico, Ricci: non siamo la terra dei fuochi

VENAFRO - Firmata la convenzione per lo studio epidemiologico, Ricci non siamo la terra dei fuochi
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
DR 5.0 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro

INQUINAMENTO – Firmata nella mattinata odierna a Campobasso, presso la sede della giunta regionale, la convenzione tra Asrem e Comune di Venafro per l’avvio dello studio epidemiologico nella Piana.

Otto i comuni, Venafro, Monteroduni Filignano, Montaquila Pozzilli Sesto Campano Conca Casale e Macchia d’Isernia, coinvolti nel progetto finanziato dalla Regione Molise con 60.000 euro per scoprire le cause dell’inquinamento che attanaglia Venafro e l’hinterland. I dati dovranno essere raccolti entro lo spazio temporale di due anni e da qui organizzare i programmi di azione per rimuovere eventuali criticità causa di inquinamento o dissesti ambientali nocivi per la salute umana. Durante l’incontro istituzionale nel palazzo della Giunta a Campobasso è stato evidenziato dal sindaco di Venafro e dal Governatore Toma il lavoro di rete condotto dalle istituzioni molto apprezzabile per arrivare a un accordo di questo tipo  e quindi alla firma della Convenzione.

Oltre al direttore generale f.f. Asrem Lucchetti e al sindaco Alfredo Ricci, presenti alla firma anche gli altri sindaci della valle venafrana e il presidente della giunta Donato Toma che ha sottolineato come si tratti di “un provvedimento importante richiesto da tempo dai residenti nell’area Venafrana e più volte sollecitato”.

Il sindaco Ricci, inoltre, ha sottolineato come l’atto odierno costituisca “un approccio importante che parte dai cittadini e che parla ai cittadini” e come il momento della firma sia “un’occasione istituzionale in cui si mette un punto fermo sull’allarme che da anni imperversa su Venafro procedendo in maniera scientifica e non sulle percezioni. Usciamo dai coni d’ombra personali e ci diamo un percorso tecnico per scoprire quanto esista in loco. Abbiamo fatto un ottimo lavoro in breve tempo con Regione e Asrem e va dato atto a tutti per quanto oggi sottoscriviamo”.

Toma ha parlato di atto di buon governo e di sinergia tra enti istisuzionali. L’indagine che prende il via interessando un’area che da anni è sotto il tiro di un forte vento di contestazione e di veleni politici e quant’altro permettereà di raccogliere dati importanti che proveranno a svelare tutte quelle patologie che nel corso degli anni sono state puntualmente collegate allo stato di salubrità ambientale del posto.

All’atto della sottoscrizione, anche se con tutte le difficoltà ambientali note, Ricci nel suo intervento ha voluto rimarcare come comunque “Venafro non è la terra dei fuochi“.

Questo il documento sottoscritto dalle parti: convenzione studio epidemiologico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: