VENAFRO – “Il cinghiale, da problema a risorsa per l’economia locale”, valorizzazione delle filiera delle carni

DR F35 Promozione
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – “Il cinghiale, da problema a risorsa per l’economia locale”, il titolo del convegno che si e svolto nel pomeriggio di ieri a Venafro nella palazzina Liberty, è già tutto un programma.

Più che un convegno, una vera riunione tecnica per analizzare tutti gli aspetti legati al contenimento della specie del cinghiale e alla contemporanea valorizzazione della filiera delle sue carni.

L’incontro, è stato coordinato dal vicepresidente della Commissione regionale per lo Sviluppo economico in quota MoVimento 5 Stelle, Vittorio Nola, che per la prima volta ha voluto confrontare le esperienze sviluppate in altre regioni d’Italia, in questo caso Campania, Abruzzo e soprattutto Umbria.

“L’incontro – ha detto Vittorio Nola – è servito a trovare soluzioni concrete. Ad esempio i rappresentanti delle varie categorie hanno condiviso il progetto incentrato sulla proposta di una norma nazionale che consenta la stipula di polizze assicurative per danni all’agricoltura provocati da cinghiali, a valere sui nuovi Psr e a carico di ogni singola regione italiana.

Altro punto importante – ha proseguito Nola – la disponibilità di istituzioni e associazioni di categoria, dalla Provincia agli ATC, fino ai rappresentanti dei cacciatori e agli operatori molisani che lavorano carni di selvaggina e di qualità, ad approfondire procedure, autorizzazioni e disciplinari adatti a sviluppare un brand specifico per le carni di cinghiale, imitando percorsi di successo già in opera proprio in Umbria, in Campania e in Abruzzo.

Ci sembrano – ha concluso Vittorio Nola – proposte concrete e innovative, venute fuori da un incontro di alto livello professionale al quale hanno partecipato anche i rappresentanti di Coldiretti e Unsic (Unione nazionale sindacale imprenditori e coltivatori) e che ha suscitato interesse anche in basso Molise. È l’inizio di un percorso che certamente conterà altre tappe”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: