GUARDIA DI FINANZA – Scoperta associazione dedita all’emissione di false fatture e alla somministrazione abusiva di manodopera

mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

TERMOLI – Maxi truffa fiscale e contributiva in Basso Molise.

L’ha scoperta la Guardia di Finanza del posto a conclusione di una verifica fiscale avviata nei confronti di azienda di Petacciato; in particolare i finanzieri hanno individuato 37 operai che venivano prima licenziati e poi riassunti, con l’ausilio di una società fantasma, creando così un ammanco all’INPS di oltre 170 mila euro.

Il sistema fraudolento aveva consentito così di approfittare delle agevolazioni previste per le imprese che assumono disoccupati con contratto di lavoro a termine di durata non superiore a 12 mesi, con possibilità di estensione per un altro anno in caso di assunzione a tempo indeterminato. Vantaggi pensati a tutela dell’occupazione con lo scopo di aiutare i lavoratori in mobilità. Nella realtà da quanto scoperto dai finanzieri molisani, una società di logistica si incaricava di assumere i lavoratori licenziati da una società di trasporti: due strutture aziendali facenti capo allo stesso gruppo societario che aveva messo a disposizione gli operai con un contratto di affiliazione e appalto di servizi.

La truffa è andata avanti per un paio di anni durante i quali i dipendenti continuavano a svolgere le medesime mansioni, ma sotto un cappello differente con il vantaggio per le società di versare contributi in maniera considerevolmente ridotti grazie agli sgravi previsti per l’assunzione di personale in mobilità. Le Fiamme Gialle accertavano come l’azienda utilizzata formalmente come nuovo datore di lavoro fosse priva di mezzi e avesse in portafoglio un unico cliente cui aveva messo a disposizione, con un contratto di affiliazione e appalto di servizi, quegli stessi 37 operai licenziati.

Tre i soggetti individuati denunciati all’Autorità Giudiziaria per somministrazione fraudolenta di manodopera e truffa aggravata nei confronti dell’Inps. L’attività di servizio condotta dalla Guardia di Finanza di Termoli s’inquadra nel più ampio dispositivo di polizia economica finanziaria predisposto dal Corpo, finalizzato a contrastare le frodi fiscali e contributive, per salvaguardare l’Erario e gli imprenditori onesti, danneggiati da fenomeni – come quello scoperto – che inquinano il mercato e penalizzano le imprese sane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: