REGIONE – Come convivere tra persone anziane sotto lo stesso tetto, proposta di legge regionale

consiglio regionale
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – Regole e comportamenti tra due persone che convivono sotto lo stesso tetto normati in una proposta di legge presentata dai Consiglieri Nicola Eugenio Romagnuolo, Armandino d’Egidio, Paola Matteo e Quintino Pallante  denominata “Norme in materia di cohousing a tutela delle persone anziane”.

L’iniziativa legislativa mira a codificare nel complesso normativo regionale il cohousing quale forma di convivenza in cui persone anziane sole, che non possono contare sull’assistenza di familiare e che usufruiscono di una pensione di poche centinaia di euro al mese, si uniscono con altre della stessa età per dividere spese e farsi compagnia.

La proposta di legge prevede che i soggetti detentori di un’abitazione da mettere a disposizione di altre persone per essere ospitate e queste ultime siano messe in conto da un’organizzazione intermedia di volontariato al fine di creare il rapporto di cohousing. Tale attività deve essere svolta a titolo gratuito. La proposta di legge prevede poi una regolazione dei rapporti tra i soggetti interessati alla coabitazione:

  1. la persona ospitante non può richiedere alcun canone di locazione all’ospitato;
  2. l’ospitante può richiedere all’ospitato la partecipazione alle sperse relative alle utenze domestiche e a quelle concernenti le necessità alimentari;
  3. l’ospitato non può fornire all’ospitante servizi di carattere infermieristico, sanitario e assistenziale;
  4. l’ospitato, a titolo essenzialmente gratuito, può fornire all’interno dell’abitazione dell’ospitante piccoli lavori di manutenzione domestica e offrire sostegno per risolvere semplici problemi di vita quotidiana;
  5. entrambi i soggetti, ospitanti ed ospitato, hanno l’obbligo di iscriversi al registro del cohousing tenuto dall’Associazione di intermediaria;
  6. il numero dei soggetti deve essere adeguato alla grandezza della casa e non più superare le 4 unità. La proposta di legge passa ora all’esame della Commissione consiliare competente per l’espressione del parere di rito per giungere poi all’attenzione finale del Consiglio regionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: