VENAFRO – Al  via le “Passeggiate nella storia di Venafro tra realtà e ricordi”, promosse da “I Venafrani per Venafro”

pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Prendono il via venerdì 11 ottobre e proseguiranno per l’intero mese ad intervalli regolari le “Passeggiate nella storia di Venafro tra realtà e ricordi”, promosse dal movimento “I Venafrani per Venafro” per diffondere caratteristiche e peculiarità cittadine perché le si possa apprezzare.

Quattro gli appuntamenti dall’11 al 25 del mese in corso e tutti improntati a divulgare storia pregressa e recente della città. Ed ogni volta un tema ed un conduttore diversi, fermo restando l’auspicabile arricchimento con notizie e quant’altro da parte dei partecipanti.

Il tema della prima passeggiata (h 16 con ritrovo a San Francesco), “Teatro, arene e cinema del passato venafrano”, condotta da Gigino Garzia. Si andrà alla ricerca e riscoperta dell’antico e storico teatro venafrano di San Francesco, quindi delle indimenticabili arene cittadine e delle sale cinematografiche di un tempo, momenti di grossa e ricca socializzazione.

Seconda passeggiata venerdì 18 ottobre (h 16 e ritrovo al Mercato) condotta da Paolo Prete, il quale porterà i partecipanti in giro per il centro storico a ritrovare “Lapidi ed iscrizioni antiche” murate nel corso dei secoli all’esterno delle abitazioni private venafrane.

Terza passeggiata lunedì 21 ottobre (h 16 e ritrovo all’oratorio Mons. Galardi in via dell’Acquedotto) sarà invece la volta di Alba Galardi Giannini che riproporrà “Maestre e docenti del Venafrano dal dopoguerra agli anni ‘60”, per una piacevole carrellata tra le figure di spicco del recente passato scolastico della città.

La chiusura delle “Passeggiate” venerdì 25 ottobre (h 16 e ritrovo a Piazza Totò, a Castello Pandone) col tema “Sulle orme di Totò e Fernandel a Venafro”. Tonino Atella, il conduttore dell’appuntamento conclusivo, ripercorrerà le tappe e i momenti salienti del film “La legge è legge” girato nel 1957 a Venafro, andando a ritrovare i luoghi del ciak cinematografico dell’epoca che tanto coinvolse l’intera popolazione venafrana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: