VENAFRO – Alla Palazzina Liberty la personale di Michelangelo Janigro: “L’occhio e la mente”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
porte infissi molise rottamazione
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Si inaugura sabato 9 novembre alle ore 18.00 la mostra “L’occhio e la mente” dell’artista Michelangelo Janigro.

Si tratta di una personale del noto artista campobassano che rimarrà aperta fino al 3 dicembre prossimo presso la Palazzina Liberty di Venafro. Sarà possibile visitarla ogni giorno negli orari di apertura della struttura sia la mattina dalle 9.00 alle 12.00 che il pomeriggio dalle 16.00 alle 20.00. La mostra è organizzata dall’associazione “Città Nuova”.

Janigro propone, con una selezione delle sue opere più significative, il percorso espositivo compiuto negli ultimi dieci anni. In particolare il riferimento è a tre importanti mostre personali realizzate a Campobasso: la mostra “Play”, allestita alla Galleria Limiti Inchiusi nel 2009, “Cromarmonie”, alla galleria Artes, e “Over Style”, imponente mostra antologica ospitata nelle sale espositive della Fondazione Molise Cultura. Oltre ai quadri, del pittore molisano si potrà ammirare anche l’istallazione “Sempreverde”, ispirata ad una spettacolare partita di scacchi giocata nel 1912 dal campione americano Edward Lasker contro George Alan Thomas, vinta in modo fulmineo, Un’opera che rende la bellezza visiva espressione della bellezza mentale.

Il punto centrale della mostra di Venafro è tuttavia costituito dal ciclo cosiddetto “delle Banconote”: cento acquerelli realizzati tra il 1995 e il 1997, presentati come un’unica opera. Un ciclo che ha poi ispirato la mostra “Over Style” e ha stimolato Janigro alla realizzazione, negli ultimi anni, di nuove “banconote” di grandi dimensioni. A Venafro il pittore campobassano presenta anche un’opera inedita, il “Grande polittico”, quattro pannelli di cm. 81 x 180 realizzati da una “banconota” ispirata al maestro dell’action painting Jackson Pollock. Fa da contrappunto alle “Banconote” un’attenta selezione dalle “Scorie creative”, una serie recente e inedita di piccoli lavori ispirati dai residui di colore durante la lavorazione delle grandi banconote realizzati tra il 2015 e il 2019 con maggiore libertà espressiva.

Una mostra dove il retinico si intreccia con il mentale, lungo un cammino che per quanto rigoroso, non rinuncia all’istinto e all’emozione.

Michelangelo Janigro è pittore e scenografo, si dedica anche alla grafica, all’illustrazione, alla fotografia e alla progettazione video ed ha esteso i suoi interessi alla musica e all’arte urbana. Ha iniziato l’attività espositiva negli anni ‘70 realizzando mostre personali di rilievo a Roma (1972, 2010, 2011), Berna (1982), Torino (1986), Campobasso (1978, 1987, 2009, 2011, 2014, 2018), Bologna (1992), Firenze (1992, 1995), Parigi (1997), Ferrara (2009). Lavora come scenografo dal ‘78: a Roma collabora con il gruppo di ricerca teatrale ‘Presenze’, a Campobasso con l’associazione “Artisti Molisani Associati”. Del periodo romano si ricordano le scene per “Grand Hotel” (1978), “Frammenti di verde” (1984), “Un muro, una tigre” (1985), “Vuoto esigente” (1988), spettacoli ideati e diretti da Angiola Janigro. Della collaborazione con l’A.M.A. si ricordano la realizzazione delle scene per “Un biglietto di teatro un solo penny” (1995), “Tu precipitasti nella mia Malanima” (1997) e la realizzazione di sculture mobili per “San Giorgio e il drago” (1998), spettacoli ideati e diretti da Stefano Sabelli.

“Si tratta di un’altra iniziativa artistica di grande spessore organizzata da ‘Città Nuova’ – dichiara il presidente del sodalizio venafrano Gianmarco Di Cicco –, un altro tassello che si aggiunge al percorso della nostra associazione che dura ormai da circa tre lustri e che ha portato a Venafro in questi anni decine di artisti e personalità del mondo della cultura e dell’università di livello nazionale e internazionale impegnati in vari settori, dalla pittura alla letteratura, dal cinema alla storiografia, dall’archeologia alla fotografia. Invito tutti a visitare questa mostra per apprezzare il valore delle opere collocate in una location molto suggestiva come la Palazzina Liberty”.

La mostra sarà aperta tutti i giorni fino al 3 dicembre dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 20:00 con ingresso libero e gratuito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
Gabetti agenzia Venafro
vendita mascherine girasmoke
patronato cisal venafro cat sindacato
Maison Du Café Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

vendita mascherine girasmoke
patronato cisal venafro cat sindacato
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Gabetti agenzia Venafro

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: