CALCIO D – Campobasso, non va: un passo avanti e mezzo indietro. Squadra senza carattere

cattolica - campobasso
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

SERIE D GIRONE F – 10^GiORNATA

CATTOLICA 1 – 1 CAMPOBASSO

Marcatori: 5’ Cogliati, 80’ Rizzitelli
CATTOLICA S.M. (4-4-2): Aglietti, Barellini, Guarino, Gaiola, Gabrielli, Maggioli (70’ Gasperoni), Moroni, Pasquini (50’ Stallone), Cissè (60’ Battistini), Merlonghi, Fabbri
A disposizione: Cuomo, Bernardi, Tomassini, Notariale, Rizzitelli, Gasperoni, Stallone, Guglielmi, Battistini
Allenatore: Emmanuel Cascione
CAMPOBASSO (4-3-1-2): Natale, Fabriani, Vanzan, Brenci (85’ Alessandro), Menna, Sbardella, Bontà, Tenkorang, Musetti (70’ Pizzutelli), Cogliati, Candellori
A disposizione: Tano, Martino, Agostinelli, Pistillo, La Barba, Pizzutelli, Zammarchi, Njambè, Giampaolo, Alessandro
Allenatore: Mirko Cudini
Arbitro: De Capua di Nola
Ammoniti Brenci, Bontà, Tenkorang, Vanzan, Pasquini, Merlonghi

Note: 600 spettatori con 130 da Campobasso. Corner: 5-2 Recupero: 1 e 5’

CATTOLICA– Ci speravamo tutti. Sembrava si potesse commentare la terza vittoria consecutiva del Campobasso, invece all’80’ Rizzitelli spegne i sogni dell’undici rossoblù e dei circa centocinquanta giunti dal Molise e dalla Romagna a sostenere Musetti e compagni. Una partita che ha regalato pochissime emozioni: più ammonizioni che azioni da gol, alla fine dei novanta minuti le note sul taccuino si conteranno sulle dita di una mano. Il Campobasso mantiene il pallino del gioco a centrocampo al cospetto di un Cattolica che è parso davvero poca cosa, soprattutto in fase costruttiva.
Cudini parte con il collaudato 4-3-1-2, fuori Pizzutelli dentro Candellori a supporto del duo Musetti-Cogliati. Alessandro ancora una volta parte dalla panchina per scelta tecnica. La partenza è super sprint: palla lunga dalla metà campo, Musetti veste i panni di assist-man e appoggia per Cogliati che non si fa pregare e spinge in rete il suo quarto gol in tre gare. Sugli spalti inizia a farsi largo l’idea che il Lupo possa fare goleada. Invece la partita si spegne. I rossoblù iniziano a tenere palla senza cercare dei veri e propri affondi, di contro il Cattolica non risponde proprio, tiene palla in difesa e aspetta che qualcuno faccia un miracolo.
Sfuma così la prima frazione. Al rientro la musica non cambia, l’unica azione degna di nota passa sempre sui piedi del duo Musetti Cogliati, il milanese arriva al tiro di prima ma Aglietti blocca sicuro. Non succede più nulla fino alla doccia fredda: mister Cascione azzecca i cambi e all’80’ il neo-entrato Rizzitelli sfrutta un’indecisione della difesa e insacca con una bella girata sotto il naso di Natale. A questo punto Cudini prova la carta Alessandro che entra al posto di Brenci. L’ex cesenate tocca due palloni che avrebbero potuto avere più fortuna. Ma non c’è più tempo, arriva il triplice fischio e la delusione in campo e sugli spalti è palpabile.
Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: