EMERGENZA VENEZUELA – Associazioni e Comitati “C’è bisogno del coinvolgimento di tutti

emergenza venezuela
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Emergenza umanitaria in Venezuela: la convocazione regionale a tema deve comprendere la partecipazione anche dei Sindaci dei Comuni di Monacilioni, Colli al Volturno, Pietracatella, Campodipietra e Riccia, dove sono presenti famiglie italo venezuelane.

Si appellano a tanto ufficialmente il Comitato Pro Venezuela e l’Associazione Tedeschi, facendone comunicazione alle istituzioni locali regionali e cattoliche presenti sul territorio.

In particolare il Comune di Monacilioni ha accolto i seguenti nuclei familiari:

  • Andrea e Douglas e le 2 figlie rispettivamente di 3 e 5 anni;
  • Giovanna e Gabriel e il figlio di 1 anno;
  • Manuela e Josè Pastor e i loro 7 figli di cui l’ultimo di 4 anni.

Ed è in arrivo con un programma del Ministero degli Esteri la famiglia di Juan Pablo Utrera Bolivar e di Maria Alejandra Pannitto e i loro 2 figli rispettivamente di 12 e 6 anni.

“Si ricorda – osservano Lidia De Sanctis e Roberta Iacovantuono  – che l’utilizzo di alcune parole come “emergenza o urgenza” non è frutto di una forzatura lessicale, ma del fatto che nell’ultimo biennio sono stati assassinati in Venezuela quattro cittadini italiani di origini molisana (Gabriel e Domenico Petruccelli di Sant’Elia a Pianisi a Guacara nel novembre 2017, Elio Simonelli di Toro assassinato a Maracay il 1 agosto 2018 e Amedeo Rafael Basile Ferrer assassinato a Maracaibo il 7 dicembre 2018) e che molti altri sono stati oggetto di sequestri di persona, rapine, intimidazioni, furti o atti di violenza ad opera di bande criminali senza scrupoli.

Abbiamo espresso formali apprezzamenti per l’operato del Ministero degli Esteri e dell’Ambasciata Italiana a Caracas per la sensibilità mostrata verso i connazionali e per essere intervenuta con esito positivo nei confronti delle Autorità del Venezuela per agevolare il rientro della salma di Elio Simonelli. Il padre Pasquale Simonelli di 86 anni, residente a TORO (CB) ha espresso il desiderio di poter tumulare la salma al fianco di quella della mamma di Elio nel locale cimitero e la salma giungerà il giorno 7 dicembre 2019.

Per l’insieme di queste ragioni concludono le esponenti del Comitato Pro Venezuela e dell’Associazione Tedeschi –  e per coinvolgere meritoriamente le CARITAS di Campobasso e Trivento che quotidianamente aiutano le famiglie tornate dal Venezuela e ottenere suggerimenti nell’applicazione dell’art. 25 Legge Regionale n. 4 del 10.05.2019 sarebbe opportuno invitarle alle riunioni.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: