CALCIO D – Il Campobasso domani a Ortona contro il Chieti. Ultima chiamata per il tecnico Cudini

cudini
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Sulla carta poteva rientrare tra le partite cosiddette facili, ma sul campo di Ortona la sfida contro il Chieti non sarà assolutamente una passeggiata.

Partita per fare un campionato tranquillo, la squadra dell’ex tecnico Grandoni si è ritrovata impelagata nei bassifondi della classifica con un andamento ben al di sotto delle aspettative. Proprio domenica scorsa, dopo la sconfitta di Agnone contro il Vastogirardi, c’è stato l’avvicendamento in panchina tra Grandoni e Pino Di Meo, vecchia conoscenza del calcio molisano per aver allenato l’Agnonese in due occasioni nel recente passato. Ci sarà da sudare, dicevamo, proprio perché le motivazioni degli abruzzesi saranno spinte al massimo dal nuovo mister, non nuovo a miracoli da bordo campo. Tre giorni fa, tra l’altro, i neroverdi hanno rinforzato la difesa con l’arrivo dell’ex Casertana classe ’90 Antonio Meola, una carriera tra i professionisti con 23 presenze in serie B, 127 in serie C e 42 tra i dilettanti. Un innesto di sicuro spessore che potrebbe alzare l’asticella dell’undici chietino pronto ad affrontare il Campobasso sul comunale di Ortona. Gli abruzzesi, distanti quattro lunghezze da Musetti e compagni, hanno portato a casa soltanto due vittorie collezionando cinque sconfitte e altrettanti pareggi con 19 reti subite e 12 segnate. Da tenere d’occhio l’attaccante Traini, autore di tre reti e capocannoniere della squadra neroverde.

La trasferta di Ortona è stata vietata ai tifosi campobassani per motivi di ordine pubblico vista la concomitanza di un evento fieristico nei pressi del Comunale. Dunque alla squadra di Mirko Cudini mancherà l’apporto dei propri tifosi che, vista la vicinanza, non avrebbero fatto mancare il sostegno nonostante le ultime contestazioni. Da Selvapiana non filtrano novità dopo il silenzio stampa convocato sei giorni fa nel post partita contro il Fiuggi. Tutti arruolabili i giocatori a disposizione del mister marchigiano, anche se per Alessandro sembra si sia riacutizzato il dolore al costato che perseguita l’attaccante romano da circa due mesi. In ogni caso, dopo le ottime giocate viste domenica scorsa, il suo apporto sarà fondamentale anche se dovrà partire dalla panchina. Incerto l’impiego di Natale tra i pali dopo le indecisioni delle ultime giornate, potrebbe passare il testimone all’altro under Tano che aspetta ancora di poter dimostrare il suo valore. In difesa torna il terzino sinistro Vanzan che verrà affiancato da Dalmazzi, Menna e Fabriani. Sulla mediana ci si aspetta il ritorno di Brenci in regia dietro Pizzutelli che agirà alle spalle delle due punte Cogliati e Musetti. Sui lati scalpitano Bontà, pronto al rientro dopo la squalifica, e Zammarchi che bene ha fatto nel finale contro il Fiuggi.                                                                     Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: