CAMPOBASSO – Consiglio comunale: il ricordo di Fagnano, Tirone e variazione di Bilancio per l’utilizzo dei 18 milioni del Bando periferie

municipio campobasso
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Consiglio comunale di città.

Con il ricordo di due professionisti, l’avv. Fagnano e la dirigente scolastica Tirone, campobassani recentemente prematuramente scomparsi come già è noto a tutti e quindi con l’esposizione in aula del loro profilo di vita professionale vissuto tra la gente e le generazioni del posto e quindi la votazione della variazione di Bilancio per l’utilizzo dei 18 milioni di euro riguardanti il Bando Periferie.

Il gruppo del Pd e della Sinistra a palazzo San Giorgio così hanno tratteggiato le figure dei due scomparsi

ROBERTO FAGNANO

Roberto Fagnano nasce a Campobasso nel 1963 da una famiglia campobassana da generazioni. Negli ultimi anni, pur lavorando fuori regione, è sempre stato fortemente legato alla nostra Città dove rientrava ogni fine settimana. Ha infatti costantemente seguito le vicende campobassane, agli inizi degli anni ‘90 in consiglio comunale, come Consigliere, proseguendo l’impegno del padre Mario, più di recente nella dirigenza del Campobasso calcio; sempre come cittadino attento del rispetto delle tradizioni e grande tifoso rossoblù.

Fine giurista: avvocato e docente universitario, si è distinto nella professione già agli inizi della carriera in ricorsi proposti anche dinanzi alla Corte costituzionale.

La sua attività professionale si è incentrata maggiormente nell’ambito del diritto alla salute. Infatti, dopo un triennio come direttore generale del Comune di Termoli, è stato nominato nel 2007 direttore generale dell’assessorato alla salute della regione Molise.

Nel 2014 viene chiamato a guidare la Asl di Teramo ed è riconfermato nel 2017, in considerazione dei risultati particolarmente positivi. Come riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto, lo scorso agosto è stato nominato capo del  Dipartimento Salute e Welfare della regione Abruzzo.

La città perde uno dei figli contemporanei che hanno dato maggiore lustro a Campobasso ed al Molise, in specie per le qualità di rara umanità e sensibilità nonché per le indiscusse capacità e competenze giuridiche e manageriali.

In segno di profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia ed in particolare alla signora Valeria ed alla figlia Giulia, il Consiglio osserva un minuto di raccoglimento.

ANGELICA TIRONE

La professoressa Angelica Tirone ha iniziato la sua carriera di insegnate di matematica a Colletorto, nel 1975, ed è stata in diverse scuole molisane prima come docente, poi come dirigente scolastico.

Gli studenti degli anni novanta la ricordano come insegnante di matematica all’Istituto Magistrale ‘Principessa Elena’ di Campobasso. Ha lavorato per alcuni anni anche a Monaciliani, Castropignano e a Cercemaggiore per poi giungere a Campobasso presso il Convitto Mario Pagano. Nel 2010 il trasferimento all’istituto Colozza di Campobasso, dove avrebbe dovuto concludere la sua carriera professionale. Non ha potuto, purtroppo, salutare personalmente i suoi amati studenti, i suoi colleghi professori e tutto il personale.

Appassionata della vita e dell’insegnamento, amante dello studio, è stata un punto di riferimento fondamentale per i docenti, per il personale ATA e, soprattutto, per gli alunni, in nome dei quali ha lavorato incessantemente per fare crescere le istituzioni scolastiche che le sono state affidate e che si sono distinte per importanti progetti, premiati anche a livello nazionale.

Angelica Tirone, guidata da una grande fede, per anni è stata impegnata anche nel sociale, con l’Unitalsi, che l’ha vista sempre vicino ai più deboli e a chi soffriva.

Ha sempre creduto nel bene comune e nell’impegno civile, che sono il fondamento delle Istituzioni scolastiche, oltre che dello Stato, e che ha testimoniato quotidianamente, nella vita e nel lavoro.

Mancherà a alla sua famiglia, ai colleghi, agli studenti. Mancherà a tutti noi.

BANDO PERIFERIE URBANE

Sul bando delle periferie urbane che attraverso le sue risorse, circa 18 milioni di euro, dovrà riqualificare alcune aree della città e soprattutto il centro storico del capoluogo regionale Josè Trivisonno del partito democratico così ha proseguito

“Si tratta dell’intervento di rigenerazione urbana e socio-economica più imponente della storia della città di Campobasso, che ha ottenuto il finanziamento dell’intero progetto: 18 milioni di euro che rigurderanno e riqualificheranno  il mercato coperto dell’architetto Mandolesi, la cosiddetta  “Scuola notte” e tutto il quartiere di Sant’Antonio Abate e Fontana nuova e vecchia,  l’ex-mattatoio, la via Matris, la zona dello Stadio di Selvapiana, del campo Coni, un nuovo utilissimo accesso alla tangenziale. Grazie alla progettazione e alla visione realizzata dall’amministrazione Pd nell’estate 2016, nasceranno imprese sociali, il centro di aggregazione e animazione giovanile “la città dei ragazzi” , le piste ciclopedonali, orti urbani, aree verdi, parcheggi ecc. Grazie ad Anci ed ai Sindaci, ultimo avamposto e presidio dei diritti dei cittadini, che hanno lottato contro lo scippo dei fondi ad opera del governo giallo-verde  (veri e propri “ladri di periferie”) e che hanno ottenuto, dal governo 5stelle/PD, lo sblocco dei fondi.

Oggi, con orgoglio e condivisione noi quattro del Piddi abbiamo votato  convintamente SI alla delibera che ratifica le necessarie variazioni di bilancio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Futuro Molise
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
Maison Du Café Venafro
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: