SANITA’ – Il 16 dicembre protesta a Roma per dire no alla chiusura degli ospedali, l’appello di Izzo

mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

SANITA‘ – Tutti nella Capitale per dire no alla chiusura di reparti ed ospedali molisani. La manifestazione è organizzata da diversi cittadini di cui Emilio Izzo è portavoce. Pochi minuti fa proprio Izzo ha rilanciato l’appello chiedendo pure di partecipare alle spese per garantire la presenza di chi non potrà pagare la quota.

“La trasferta a Roma per la difesa degli ospedali e della sanità pubblica prevista per il 16 di dicembre, è organizzata spontaneamente dai cittadini E QUESTO DEVE ESSERE CHIARO, CHIARISSIMO! Tanto chiaro da capirne la trasversalità, la libertà di pensiero, di movimento e di critica, lontana da appartenenze politiche o partitiche che dir si voglia o di movimenti per essere chiari fino in fondo. I cittadini si trovano in una condizione di disagio impressionante derivante proprio da quelle azioni politiche poste in essere negli ultimi 30 anni, le stesse che hanno determinato profondi debiti e commissariamenti non proprio producenti azioni di pareggio! La sanità pubblica i cittadini la vogliono difendere perché la costituzione gliela garantisce e se oggi questo panorama desolante ci preoccupa e ci mette nelle condizioni di non essere curati e garantiti in tempi celeri, certi e in condizioni di sicurezza, qualcuno dovrà anche assumersene le responsabilità e conseguentemente fare un mea culpa ed anche un passo indietro. Con questa premessa, ribadiamo che ci stiamo muovendo da semplici cittadini preoccupati assai e lo si fa sapendo consapevolmente che i costi per tutto quanto necessita, saranno purtroppo a carico dei già tartassati contribuenti, gli stessi che pagano le tasse per un servizio pubblico adeguato. Manifesti, spot, articoli, pullman, pranzo a sacco, insomma tutto, graverà su noi tutti ma questo non ci spaventa, nonostante ciò sentiamo l’esigenza di lanciare un appello pubblico per andare incontro a chi, oltre la salute precaria, versa in condizioni economiche di grande disagio per un lavoro perso o per uno mai avuto. Per non creare differenze sociali, ci piacerebbe venire incontro in modo anonimo a tutti così nessuno saprà mai chi poteva e chi no. Ecco, tutto qui. Pertanto, alla luce di quanto espresso fin qui, LANCIAMO L’APPELLO A CHIUNQUE VOLESSE AIUTARE QUESTA GIUSTA CAUSA, A PALESARSI ATTRAVERSO UN MESSAGGIO, UN COMUNICATO, UNA QUALSIASI FORMA DI COMUNICAZIONE, DICHIARANDO LA PROPRIA DISPONIBILITA’ A CONTRIBUIRE PER I COSTI DA SOSTENERE PER LA TRASFERTA ROMANA. Grazie!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: