VENAFRO – Sforamento PM 10, Buono “E’ indispensabile adottare provvedimenti concreti”

arpa-centralina-venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

INQUINAMENTO – “Oltre il limite consentito dalla legge e ad un livello inequivocabilmente nocivo per la salute umana, tale da richiedere provvedimenti seri”.

Stefano Buono, Consigliere Comunale di Venafro e dirigente regionale Dem, si riferisce alla qualità dell’aria e al livello di inquinamento che a Venafro per la trentacinquesima volta nel corso del 2019, ha superato il limite soglia del valore delle polveri sottili PM 10.

“Come ho avuto modo di sottolineare qualche giorno fa, il livello alto e preoccupante del livello delle micro-polveri PM 2,5 – asserisce Buono – nei mesi di Novembre e Dicembre, ha mantenuto un valore con media oraria pari al doppio di ciò che si registra a Napoli centro. Nonostante tutto, gli sforamenti relativi a questo valore (PM 2,5) non possono ancora essere considerati oltre la soglia legalmente tollerabile, poiché si necessita prendere in considerazione la media oraria annuale, comunque trattasi di un dato significativamente negativo.

A questo punto, come suggerivo già nello scorso intervento, – dice Buono – è indispensabile adottare provvedimenti concreti. Da una parte arrivare all’accertamento scientifico ed inequivocabile di quali siano le fonti inquinanti che incidono maggiormente nella determinazione del fenomeno e, dall’altra, l’adozione dei consequenziali provvedimenti amministrativi a tutela della salute dei cittadini”.

Quindi, il consigliere comunale di Venafro, propone di “sollecitare la Regione Molise, e quindi gli esponenti che rappresentano il territorio venafrano, a dotare l’ARPA di appositi sistemi di monitoraggio anche delle PM 0.1, nano-polveri che, essendo più piccole e penetrando molto più facilmente negli alveoli polmonari e nel sangue,  sono di gran lunga più nocive.

Inoltre, credo sia il caso di valutare l’opportunità di escludere i mezzi pesanti dal traffico cittadino, mediante apposita ordinanza sindacale, e convocare da subito un tavolo istituzionale che metta assieme tutti i Comuni della Valle del Volturno, Regione Molise, ANAS e parlamentari Molisani, per la progettazione e la costruzione della “Bretella”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

compra su amazon »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: