REGIONE – Befana per Aida Romagnuolo? In Giunta al posto di Mazzuto?

aida romagnuolo
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Befana per Aida Romagnuolo? Sembra proprio di si.

La consigliera regionale ex leghista staccatasi in Consiglio dal gruppo di Salvini più che da quest’ultimo, per il forte contrasto soprattutto con Mazzuto a cui ha sempre rinfacciato, da esterno, di averle usurpato un posto in Giunta o nella ripartizione degli incarichi averle condizionato la scalata al posto più alto del Consiglio regionale, potrebbe essere l’assessore donna nella Giunta Toma.

La Romagnuolo ovviamente indicata dal Governatore, che da giorni parla di “avvicendamento gentile” sostituirebbe Luigi Mazzuto destinato ad altro incarico regionale per prepararsi, dicono i rumors, ad eventuali Politiche.

Un riposizionamento quello di Aida Romagnuolo importante dal punto di vista politico che mette una pezza alla maggioranza del Governatore nel caso dovessero ripetersi posizioni e quindi votazioni come quella sul Piano dei trasporti riportando a 11 i voti sicuri a suo sostegno in caso di contestazioni da parte di Iorio e Calenda. Un undicesimo voto che nell’aula del Consiglio regionale a palazzo D’Aimmo verrebbe dal primo dei non eletti nella lista della Lega Domenico Ciccarella un giovanissimo imprenditore di Trivento che alle ultime Regionali ha ottenuto 866 voti piazzandosi alle spalle della Romagnuolo (1680 voti)  e precedendo Alberto Tramontano attuale consigliere comunale a Campobasso, più giù di una settantina di voti.

Toma nella conferenza stampa di fine anno e nelle ultime uscite televisive ha confermato quanto.

Il cambio insomma ci sarà, l’orientamento è quello anche perchè per esclusione le altre donne presenti in Consiglio, Calenda, MatteoFanelli  chi per militanza nell’opposizione chi per ovvii e presenti motivi politici e di altra valutazione, non concorrono alla opportuna scelta del momento. Aida Romagnuolo se le cose dovessero andare così, potrebbe prendere le deleghe delle politiche sociali e sport all’interno di una riconfigurazione generale dove lo stesso Toma potrebbe ridistribuire gli incarichi agli stessi assessori.

Con Aida Romagnuolo in Giunta, infine e Domenico Ciccarella in aula si rimaterializzerebbe il gruppo di “Noi con Salvini” attraversato sin dall’inizio da turbolenze che lo hanno diviso più per atteggiamenti personali che per convinzioni ideali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: