CALCIO SERIE D – Rossoblù a Notaresco con la prima della classe per continuare a cavalcare un sogno quasi impossibile

notaresco chieti
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Ci siamo lasciati la settimana scorsa con l’amaro in bocca per una vittoria sfumata all’ultimo secondo.

Domenica il Campobasso andrà a Notaresco e l’unico risultato utile sarà la vittoria per cercare di continuare a cavalcare un sogno chiamato promozione. Come abbiamo già detto dalle colonne di questo giornale, la sfida è ardua, ora lo è diventata ancor di più con quattordici punti di distacco. Il pensiero corre alla stagione passata quando il Matelica, con una rincorsa clamorosa, recuperò ben dodici punti al Cesena chiudendo il campionato in seconda posizione a tre punti dalla corazzata bianconera. La speranza, si sa, è l’ultima a morire. E i supporter rossoblù la pensano proprio così, autobus e mezzi privati sono già in moto per raggiungere lo stadio del paesino di appena seimila anime alle porte di Teramo. Saranno circa 300, infatti, i campobassani in viaggio pronti a sostenere la propria squadra verso l’agognato successo che rilancerebbe il Lupo in ottica promozione ma soprattutto play-off. Sulla gara saranno puntate anche le telecamere di Sportitalia che, grazie all’accordo raggiunto con la LND, provvederà a raccontare in diretta la partita di cartello della ventesima giornata del girone F.

A Notaresco sembra che ormai si stia aspettando soltanto la matematica. Con una squadra incapace di perdere, il paese è praticamente già con la testa alla Serie C. Il Campobasso giocherà cercando di fare il guastafeste pur trovandosi davanti il secondo miglior attacco e la seconda miglior difesa del girone. Mister Vagnoni, retrocesso lo scorso anno con il Castelfidardo, quest’anno è riuscito a costruire una macchina da guerra: quindici vittorie – di cui undici consecutive – un pareggio e due sconfitte. Lì davanti ci sarà un certo Marco “Sindaco” Sansovini, trentanovenne ex trascinatore del Pescara che nel 2012 approdò in Serie A con Immobile, Insigne e Verratti come compagni di reparto e con Zeman in panchina. Tra le fila abruzzesi mancherà soltanto il centrocampista centrale Marcelli, da qualche settimana infortunato e indisponibile per il big match di domenica.

In casa Campobasso ci saranno due assenze fondamentali per l’equilibrio tecnico-tattico raggiunto negli ultimi due mesi dal team rossoblù. Non saranno della gara né Fabriani né Alessandro, infortunato il primo (ne avrà ancora per due settimane) squalificato il secondo. L’assenza del leader carismatico ex Cesena peserà oltremodo sull’assetto dei lupi nonostante l’arrivo dell’ultimo acquisto Giulio Sanseverino, centrocampista classe ’94 con tre presenze in serie A e diversi anni in serie C e D. Cudini potrebbe confermare il classico 4-3-3 degli ultimi tempi, ma sta valutando anche un più coperto 4-4-2 viste le assenze. Natale sarà confermato tra i pali, Dalmazzi e Menna tenteranno di mettere la museruola al sindaco Sansovini mentre Vanzan e Pistillo provvederanno alle scorribande sulle fasce. In mediana Bontà, Candellori e Brenci penseranno a fare da filtro con il tridente molto probabilmente composto da Cogliati, Zammarchi e Musetti. L’arbitro sarà il signor Restaldo di Ivrea per il calcio di inizio fissato alle 14.30 al Savini di Notaresco.

Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: